Coronavirus e attività sportiva all’aperto in Sicilia: vietata anche in forma individuale

attività sportiva all'aperto in Sicilia

In Sicilia è da ieri, 19 marzo 2020, vietata ogni forma di attività motoria e sportiva all’aperto, anche in forma individuale, come ulteriore misura di contenimento dell’epidema da Coronavirus. Lo stabilisce l’Ordinanza contingibile e urgente n°6 del 19.03.2020 (Ulteriori misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19) firmata dal presidente della Regione Nello Musumeci e che segue quelle già adottate in altre regioni come Emilia Romagna e Campania e i chiarimenti del Ministero della Salute a ulteriore limitazione rispetto a quanto già stabilito dall’ultimo DPCM.

Coronavirus e attività sportiva all’aperto: in Sicilia vietata anche in forma individuale

Nell’ordinanza per la prevenzione e gestione dell’emergenza da COVID-19 emessa dalla regione Sicilia, all’Articolo 1 (Ulteriori misure urgenti per il contenimento del contagio) si stabilisce che:

È vietata la pratica di ogni attività motoria e sportiva all’aperto, anche in forma individuale.

È interdetta la fruizione delle aree a verde pubblico e dei parchi-gioco

Inoltre l’Articolo 4 stabilisce che:

La mancata osservanza degli obblighi di cui alla presente Ordinanza comporta le conseguenze sanzionatorie previste dall’art.650 del Codice penale, se il fatto non costituisce reato più grave. La presente Ordinanza, che ha validità fino a nuovo provvedimento, è pubblicata nel sito istituzionale della Regione Siciliana. La pubblicazione ha valore di notifica individuale, a tutti gli effetti di legge.

Per tutte le altre notizie sull’emergenza Coronavirus puoi cliccare qui.

©RIPRODUZIONE RISERVATA