Dolomiti, 400 mila alberi per ripopolare le foreste

trentino-alberi

 

Dopo la devastazione causate dalle frane, nell’area delle Dolomiti sono stati piantati 400 mila alberi (abeti rossi e larici) per ripopolare le foreste della Magnifica Comunità di Fiemme, in Trentino. Lo scopo è aiutare le foreste a ripartire, accelerando i tempi che altrimenti sarebbero molto lunghi e molti versanti rischierebbero nuove frane sotto le piogge. I baby alberi impiegheranno 4 anni per crescere e venire piantati nel bosco.

 

 

Il documentario sui baby alberi del Trentino

La storia di questa iniziativa viene raccontata dal mini documentario di Andrea Selva dal titolo “La primavera delle foreste”, che è pubblicato sulla pagina Facebook del Trentino.

La primavera delle foreste

Dopo la devastazione della tempesta Vaia è arrivata la “Primavera delle foreste”. Sulle Dolomiti ci sono 400 mila baby-alberi pronti per essere piantati. Ma la loro storia è molto più lunga (e complicata) di quanto si possa credere. Ecco il nostro viaggio nei vivai della Magnifica Comunità di Fiemme alla scoperta di come l’uomo sta aiutando il bosco a ripartire. Un mini-doc di Andrea Selva

Publiée par Trentino sur Lundi 10 juin 2019

 

 

 

I consigli per un viaggio outdoor

 

In questi articoli alcuni consigli per affrontare una vacanza in bicicletta

 

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA