Sci & Spritz: tutta la neve del Veneto

Alleghe e il Giro Della Grande Guerra: è il comprensorio dello SkiCivetta, il più esteso di tutto il Veneto, composto da quattro differenti aree sciabili molto vicine: Alleghe, Zoldo (dove c’è una pista illuminata di notte lunga ben 5 km e uno snowpark per freestyler piuttosto conosciuto), Selva Santa Fosca in Valfiorentina e Palafavera, per un totale di 24 impianti, uno snowpark e 80 km di piste. Alleghe viene identificata generalmente come il punto di partenza del cosiddetto ‘Giro della Grande Guerra’, forse l’itinerario sciistico più suggestivo delle Dolomiti. Corrisponde al tour del Col di Lana dove furono combattute alcune delle battaglie più cruente del primo conflitto mondiale. Dal prossimo inverno, quando cominceranno le celebrazioni per i 100 anni del conflitto, sarà affollatissimo. 82 km di percorso in senso antiorario, solo per sciatori evoluti: dal paese si sale verso il Monte Civetta dove, tra piste di collegamento, seggiovie e skibus, si raggiunge il Rifugio Averau non lontano da Cortina.
SkiCivetta giro grande guerra
Serrai di Sottoguda
Arabba Pordoi
Filippo Kratter international rider FIAT Freestyle Team
Tre cime di Lavaredo

Non solo Trentino o Alto Adige, non solo Valle d’Aosta, non solo Bormio e Livigno. E nemmeno solo Cortina. C’è anche il Veneto, e qui la montagna è anche (molto) altro rispetto alla regina delle Dolomiti. Ora il Civetta, il Cristallo e le Tofane, le vette più celebri del Veneto, tra le più suggestive di tutte le Dolomiti e riconosciute come Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, sommano oltre 450 chilometri di piste da discesa. E si scia perfino sul Lago di Garda.

©RIPRODUZIONE RISERVATA