Le migliori palestre di roccia indoor d’Italia

Salewa Cube - Bolzano

A Bolzano il Salewa Cube, lungo l'autostrada, entra di diritto tra le prime palestre d'Europa: ha un'enorme porta all’entrata della palestra di roccia che, nei giorni di bel tempo, rimane aperta perché i climber abbiano la sensazione di essere all'aperto, aumentando la luce naturale e riducendo la concentrazione di polvere di magnesite. Accoglie fino a 250 arrampicatori in contemporanea, conta più di 2000 mq di superficie arrampicabile e 180 diverse vie di arrampicata dal 4 grado all'8c.

Per arrampicare o fare bouldering con il brutto tempo e il freddo c’è chi cerca pareti in posti caldi come nella zona di Cala Gonone o Cala Luna in Sardegna o a San Vito Lo Capo in Sicilia, oppure chi si rivolge alle palestre indoor con pareti artificiali che permettono di migliorare tecnicamente, di tenersi allenati e di divertirsi.

> Leggi anche: Arrampicata per principianti: la guida al climbing dalla A alla Z

Oltre che nelle palestre di arrampicata, le pareti per il climbing con appigli (per le mani) e appoggi (per i piedi) artificiali in resina si trovano ormai anche nei normali centri fitness: l’importante è che le pareti siano poste in sicurezza attraverso una serie di chiodi, moschettoni e corde da montagna ai quali vincolare l’imbracatura indossata da chi si arrampica, che sotto a fare assistenza non ci sia un generico personal trainer della palestra ma un istruttore specializzato o una guida alpina e nel caso del bouldering (l’arrampicata su un masso senza imbracatura), che alcuni materassi di sicurezza vengano posti sotto la parete per attutire eventuali cadute da altezze che comunque non superano i tre-quattro metri.

> Leggi anche: 4 motivi per cui cominciare ad arrampicare fa bene

©RIPRODUZIONE RISERVATA

One response to “Le migliori palestre di roccia indoor d’Italia

Comments are closed.