5 libri che ti faranno venire voglia di partire a piedi

5 libri che ti faranno venire voglia di partire a piedi

Viaggiare ci permette di scoprire nuovi posti, entrare in contatto con nuove persone e nuove culture. Che sia in compagnia o in solitaria, in aereo o a piedi, un viaggio è un’esperienza che ci regala sempre qualcosa di nuovo. Negli ultimi anni, complice il bisogno di staccare dalla frenesia quotidiana, decidiamo sempre più spesso di intraprendere un tipo di esperienza che somiglia all’avventura: quella del viaggio a piedi. Un viaggio di questo tipo ci espone a situazioni insolite e ci obbliga a confrontarci con i nostri limiti. Un viaggio a piedi, liberandoci dalla routine fatta di tempi precisi, ci consente di vivere a pieno il momento e comporta un percorso di crescita personale sia fisico che mentale che ripaga di tutte le difficoltà incontrate. Il viaggio a piedi per eccellenza è il Cammino di Santiago de Compostela, con tutte le sue varianti. Il numero di pellegrini che decide di percorrerlo è più che raddoppiato in dieci anni, passando da quasi 146.000 a oltre 310.000. In Italia abbiamo numerosi cammini come la Via degli Dei, la Via Francigena e molti altri in ogni regione. Ma soprattutto come descrive la ricerca “Piccoli comuni e cammini d’Italia”, condotta dalle Fondazioni Symbola e IFEL, nel nostro Paese ci sono oltre 15.000 km di percorsi a piedi, una rete che offre la possibilità di conoscere tutti quei piccoli comuni che conservano antiche tradizioni e bellezze italiane spesso sconosciute e di mettersi in cammino anche vicino a casa.

A passo d’uomo – Mattia Miraglio
Mattia Miraglio è un ragazzo piemontese di 33 anni che nel 2013 ha deciso di fare il giro del mondo a piedi. Questo libro racconta la prima parte di un viaggio lungo 50.000 km in solitaria della durata stimata di 5 anni. Partito dall’Italia ha camminato per le strade asiatiche dalla Turchia all’Iran, dall’India all’Indonesia, fino all’Australia con la compagnia di un carretto che per 19 mesi è stato la sua casa.

A passo d’uomo – Mattia Miraglio. L’artistica editrice. 13,30 €.

Il mondo a piedi. Elogio della marcia, David Le Breton
Nella vita di oggi, viaggiare camminando può essere considerato eversivo. Questo libro ci offre un modo di viaggiare che abbiamo dimenticato: camminare ci permette infatti di trarre il massimo beneficio dai luoghi che visitiamo e del tempo che impieghiamo per visitarli. Un viaggio a piedi ci permette di affermare una libertà personale che mette in pausa il caos di tutti i giorni.

Il mondo a piedi. Elogio della marcia, David Le Breton. Universale Economica Feltrinelli. 8€

L’Italia è un sentiero – Natalino Russo
In queste pagine l’autore racconta l’Italia vista dai sentieri di montagna, percorsi della Grande Guerra e dalle antiche vie di pellegrinaggio. Questo libro ci restituisce quella dimensione originaria dell’atto del camminare che abbiamo perso con il tempo e che ci permette di vivere più in profondità le cose che abbiamo intorno.

L’Italia è un sentiero – Natalino Russo. Editori Laterza. 15,20€. 

Volevo solo camminare – Daniela Collu
Questo libro racconta l’esperienza di Daniela Collu durante i 360 km percorsi nel suo Cammino di Santiago. Partita come principiante da León con uno zaino di 7 chili come unico compagno, la blogger e conduttrice radio televisiva, rivela tutte le emozioni che un viaggio a piedi regala, ponendo attenzione anche alle storie e alle persone incontrate sulla sua strada verso Santiago.

Volevo solo camminare – Daniela Collu. Vallardi. 14,15 €

Todo cambia- Nicolò Balini
Nicolò Balini è un fotografo e videomaker 28enne bergamasco che racconta sul web le sue esperienze in giro per il mondo. In questo suo secondo libro ci racconta dei 900 km che ha percorso a piedi in oltre trenta giorni. Partito dalla Francia, ha valicato i Pirenei, attraversato tutta la Spagna per arrivare infine alla tomba di san Giacomo situata a Santiago de Compostela.

Todo cambia- Nicolò Balini. Auto pubblicato, 16,90 €

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Nessun Tag per questo post