Brittany Runs a Marathon: 10 motivi per guardarlo su Amazon Prime

Brittany Runs a Marathon Amazon Prime

Brittany Runs a Marathon / Brittany non si ferma più è una commedia basata sulla storia vera di Brittany Forgler, una specie di Bridget Jones delle tapasciate che da venerdì 22 novembre 2019 è disponibile in esclusiva su Amazon Prime. La trama è semplice e nemmeno troppo originale: Brittany ha una vita, e un corpo, che non le piacciono, e sarà la corsa a dare una svolta alla sua esistenza: il regista Paul Downs Colaizzo l’ha tratta dalla storia vera di una sua amica ma prendendosi anche qualche licenza poetica dentro le quali si nascondono almeno 10 motivi per non perdersi lo streaming su Amazon Prime.

Pubblicità

1. Perché all’ultimo Sundance Film Festival, Brittany Runs a Marathon è stato amatissimo non solo dal pubblico, che gli ha assegnato il proprio premio, ma anche dalla critica che l’ha definito un gioiellino.

2. Perché tutti ci siamo sentiti dire dal nostro medico di base di tenere un po’ sotto controllo il nostro peso, di ridurre un po’ alcool, sigarette e caffè, di mangiare meglio e fare un po’ di movimento. Alzi la mano chi può negarlo!

3. Perché Brittany Runs a Marathon è una storia di looser che imparano a non esserlo più. E tutti nella vita siamo stati un po’ looser, poi underdog e infine abbiamo trovato la nostra strada.

4. Perché tutti, almeno una volta, abbiamo pensato che correre fosse la soluzione: per perdere peso, per liberare la mente, per scacciare lo stress, per smaltire una delusione.

5. Perché tutti noi sappiamo bene che correre è prima di tutto rimettersi in connessione con se stessi, con le nostre emozioni, con il nostro corpo e la nostra mente.

6. Perché Jillian Bell, l’attrice che interpreta Brittany, ha davvero perso i 18 kg di cui si parla nel corso del film. Quello che vedi è proprio quello che succede.

7. Perché in fondo tutti sogniamo di correre la maratona di New York, anche se il nostro massimo traguardo è la tapasciata di paese.

8. Perché il film è divertente nel senso buono del termine, davvero un po’ alla Bridget Jones.

9. Perché le scene della maratona di NY sono sempre e comunque emozione pura.

10. Perché tutti, la prima volta, siamo usciti con scarpe, pantaloni e t-shirt al limite dell’improponibile

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità