I migliori bike park d’Italia, dalle Alpi alla Basilicata

Lombardia In tutta la regione si contano park a due cifre. Il migliore è ovviamente il Mottolino Specialized Bike Park di Livigno dove si sono tenuti i Mondiali 2005. Aperto dall'inizio di giugno (disgelo permettendo) alla fine di settembre. Nove piste da DH, noleggio di bici dello sponsor, la scuola di freeride Madness, 13 chilometri dai 2400 metri di Mottolino al fondovalle lunghi fino a 4,5 chilometri. Il più facile? Il "Take It Easy" adatto ai principianti. Il più duro? Il Black Eye per esperti, pista ripida e scivolosa ma lunga solo 800 metri.

Siete alla ricerca di un bike park in Italia dove andare con la vostra mountain bike? Cercate il punto di incontro tra MTB, adrenalina e strutture di sicurezza? Ne abbiamo trovati 10, in altrettante regioni d’Italia, da nord a sud, dalle Alpi al mare, pronti ad aprire le proprie porte alla voglia di gravity.

Ma prima di inforcare i pedali, leggete la definizione di bike-park: una parte di pendio in mezzo alla natura, attrezzata da privati e istituzioni locali con percorsi per la MTB e soprattutto dotazioni, per lo più permanenti, per la pratica della disciplina del downhill: sentieri riservati, passerelle in legno, kick per i salti, a volte perfino materassoni enormi per provare le acrobazie più pericolose in sicurezza, protezioni nei punti critici delle discese, indicazioni, noleggi a valle e impianti di risalita che ospitano le bici. Il tutto con il giusto obbligo di indossare il casco, come abbiamo spiegato qui parlando di consigli per divertirsi davvero.

Il contorno? Bar, musica alta e fiumi di energy drink (di giorno) che si trasformano in birra (la sera). E non vi trovate solo adolescenti che fanno colazione a latte e adrenalina:nei bike park  l’età media è anche oltre i 40, spesso ex praticanti del motocross e dell’enduro passati a biciclette da qualche migliaio di euro.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

2 responses to “I migliori bike park d’Italia, dalle Alpi alla Basilicata

  1. Il kona bike park mi sembra tutto a parte che il top del piemonte, l' unica pista divertente e costruita abbastanza bene è quella di Melezet con tutte le paraboliche, le altre son state studiate male e spesso son tenute male…

Comments are closed.