Reel Rock 2021, il festival dei film dedicati all’arrampicata è online su ItacaOnDemand.it

Reel Rock 2021

Reel Rock 2021, il festival dei film dedicati all’arrampicata, torna in Italia dal 22 al 24 marzo online su ItacaOnDemand.it. Le 4 pellicole selezionate per la rassegna cinematografica internazionale dedicata al mondo del climbing saranno disponibili in esclusiva su Itaca On Demand, l’unica piattaforma di streaming in Italia dedicata al mondo Outdoor.
La première italiana di Reel Rock 15 arriva con quattro nuovi film che faranno vivere agli spettatori le meraviglie dell’arrampicata Outdoor: uno sguardo unico sulla continua sfida tra l’uomo e la roccia, in grado di appassionare migliaia di persone e spingere atleti in tutto il mondo a spostare sempre più in alto gli obiettivi da raggiungere. Da vedere e gustare comodamente da casa.
Sarà un viaggio di quasi 2 ore che trasporterà gli spettatori dalla Mongolia con Hazel Findlay e Madeleine Cope alle cascate di ghiaccio in Montana con Conrad Anker, dallo Yosemite con Lonnie Kauk figlio del leggendario Stonemaster John Kauk, fino al Frankejura in Germania per la prima femminile di Action Directe con Melissa La Nevé.

Pubblicità

BLACK ICE
35 minuti

Il film narra l’esperienza fuori dal comune di un gruppo di aspiranti ghiacciatori e assidui frequentatori della palestra Memphis Rox (Memphis, Tennessee). Un viaggio che li porta dalle strade di Memphis, sulle sponde del fiume Mississipi e culla della musica blues, soul e rock‘n roll – che diede i natali a musicisti come Elvis Presley, B. B. King e Johnny Cash – alle gelide atmosfere di un angolo remoto nel Montana. Qui, insieme al team dell’alpinista Conrad Anker, apprezzano una vita essenziale a contatto con la natura, imparano a mettersi in gioco, scoprendo che è possibile divertirsi, scordando per qualche giorno la durezza di una vita condotta nei quartieri più degradati di una grande metropoli come Memphis.

ACTION DIRECTE
20 minuti

Il terreno di gioco è Action Directe, la leggendaria via salita in prima assoluta da Wolfgang Güllich il 14 settembre 1991, il primo 9a della storia (a Waldkopf nel Frankenjura, Germania). Protagonista è la climber francese Melissa Le Nevé e la sua lunga battaglia durata 6 anni spesi a provare movimenti al limite della gravità, in sospensione tra i dubbi interiori e il peso della storia di questa via. Corona il suo sogno il 21 maggio 2020 riuscendo a completare la sequenza che la premia con la prima femminile – e 27ma salita assoluta – di una delle vie sportive più famose al mondo. Tra i pochi ad averla salita sono Adam Ondra nel 2008, Alex Megos che la chiude in circa 2 ore nel 2014 e gli italiani Gabriele Moroni (2010), Stefano Carnati (2016) e Stefan Scarperi (2018).

FIRST ASCENT / LAST ASCENT
25 minuti

Il film racconta un’esperienza tutta al femminile per la coppia di climber britanniche, Hazel Findlay e Maddie Cope, dirette in Mongolia alla ricerca di nuove vie trad da scalare. Si ritrovano a viaggiare in un territorio dovei una tradizione per il climbing, un “campo di gioco” quasi vergine, dove tutto è da scoprire, in cui la loro creatività deve fare i conti solo con la difficoltà a scovare e raggiungere queste pareti di roccia per lo più inviolate.

DEEP ROOTS
25 minuti

Un viaggio interiore a ritroso, nelle più profonde radici della sua storia famigliare, riporta il climber Lonnie Kauk, nato e cresciuto in Yosemite e appartenente al gruppo nativo americano degli Ahwahneechee, a confrontarsi con alcune delle vie leggendarie del padre, lo Stonemaster Ron Kauk, uno dei protagonisti della stagione più rivoluzionaria dell’arrampicata. Tra queste Magic Line, la via che richiese al padre un anno di dedizione totale nel 1996, salita vent’anni dopo per la prima volta da Lonnie nel 2016.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità