La Principessa Ingrid di Norvegia: bella, sportiva e campionessa nazionale di surf

Principessa-Ingrid-norvegia-campionessa-surf

La principessa Ingrid Alexandra di Norvegia – 16enne figlia maggiore del principe ereditario Haakon e della principessa ereditaria Mette-Marit nonché seconda in linea a succedere al trono del nonno, Re Harald V – alla fine di ottobre ha vinto il campionato nazionale norvegese juniores di surf sulla spiaggia di Borestranden a Jæren, vicino a Stavanger.

Pubblicità

La principessa Ingrid di Norvegia campionessa di surf

La notizia è di quelle che gli appassionati di outdoor notano, apprezzano e ricordano per molto tempo. Ora tra i praticanti degli sport all’aria aperta possiamo contare anche sulla Royal Family norvegese che, dopo la vittoria nella prestigiosa competizione, ha fatto surf di gruppo sulla spiaggia di Hoddevik, sulla costa occidentale del paese. Va detto in realtà che tutta la famiglia è sempre stata particolarmente sportiva: non solo anche il principe Sverre Magnus, fratello di Ingrid, è pure un discreto surfista ma soprattutto il re in persona è stato un appassionato velista per molti anni e ha partecipato a diversi Campionati del Mondo di vela (vincendo anche un oro nel 1987) e a tre edizioni delle Olimpiadi tra il 1964 e il 1972.

La principessa che surfa alle Lofoten

Detto che non c’è da stupirsi troppo che i norvegesi, le cui coste vengono riscaldate dalla Corrente del Golfo, trovino relativamente normale fare surf in questi mesi non proprio adatti, va sottolineato che negli ultimi anni la Norvegia si è guadagnata la fama di destinazione di livello internazionale per il surf, potendo sfruttare ottime condizioni e spiagge perfette sia alle Lofoten nel nord (da non perdere la nota Unstad Beach, ben all’interno del Circolo Polare Artico) che vicino a Stavanger nel sud-ovest. La stagione del surf dura da febbraio a novembre: il periodo da maggio a settembre è quello più adatto per i principianti mentre gli esperti preferiscono venire tra settembre e maggio perché è più facile trovare onde più impegnative. Chi amerebbe invece fare trekking in Norvegia, invece, dovrebbe leggere qui.
[photo Photo – Kristine Tofte – Brettforbundet.no]

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità