Tesla produce ventilatori polmonari con pezzi delle sue auto

tesla-ventilatori

Nella corsa contro il Coronavirus entra an che Tesla, che sfrutta i suoi impianti e ora produce ventilatori polmonari con pezzi delle sue auto.
Se Elon Musk nei primi tempi sembrava prendere le distanze dall’allarme Covid-19 e da ogni tipo di coinvolgimento per fronteggiarlo, ora le cose sono cambiate e Tesla con uno sforzo produttivo notevole sta costruendo macchinari da offrire in dotazione agli ospedali americani.

Pubblicità

I ventilatori polmonari di Tesla

L’azienda ha diffuso un video che mostra ingegneri al lavoro sul progetto di un ventilatore polmonare a partire da parti di vetture Tesla. Una conversione impressionante, che permette ai tecnici di lavorare su componenti e piattaforme che conoscono già.

Si tratta per ora di un prototipo pensato per supportare gli istituti medici, ma i tempi di realizzazione a livello industriale potrebbero essere rapidi.
Come si fa a costruire un ventilatore polmonare? A Tesla utilizzano pezzi presi dall’impianto di climatizzazione e da quello di raffreddamento della batteria. Per il controllo del dispositivo si utilizza il display della Model 3, con una batteria extra per evitare interruzioni nell’erogazione dell’ossigeno.
(foto Tesla Youtube)

 

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità