Vacanze 2021 in Grecia, dove si può andare sulle isole covid free

vacanze-2021-in-grecia-dove-si-puo-andare-sulle-isole-covid-free

Prenotare le vacanze 2021 in Grecia nelle isole covid free può essere una buona idea per un’estate in sicurezza, ma ci sono alcune cose da sapere per capire dove si può andare e dove no.
Sul tema isole greche salgono le ricerche su Google, ma ad esempio le isole più grandi, famose e amate dai turisti, italiani compresi, non saranno covid free prima di luglio.
Creta, Rodi, Santorini, Zante, Mykonos, Naxos e Paros, non sono ancora pronte ad accogliere i turisti perché le vaccinazioni vanno a rilento.
Se si cerca un’isola in cui tutta la popolazione è stata vaccinata, si può quindi andare solo in alcuni posti, a volte minuscoli e poco raggiungibili.
Ma il piano greco prevede l’immunizzazione delle isole sotto i 5 mila abitanti per la fine di aprile, riaprire al turismo il 14 maggio e nel frattempo vaccinare entro luglio tutti gli abitanti delle isole più grandi.
Ecco quindi quali sono le isole greche covid free, e quelle che non lo sono ancora.

Pubblicità

Vacanze 2021 in Grecia, dove si può andare sulle isole covid free

Il governo greco, per salvare il turismo e le vacanze estive 2021 punta a immunizzare le sue isole, ma per ora solo quelle con popolazione al di sotto dei 5 mila abitanti. Entro fine aprile le autorità greche promettono di vaccinare 69 isole sotto i 5 mila abitanti e entro fine estate tutte le isole del paese, anche se questa sembra un’ipotesi ottimistica.
Così per ora sono le più piccole quelle in cui il piano vaccinale procede a tappeto, creando i primi posti covid free in Europa.
Ecco l’elenco delle isole greche in cui la popolazione sarà immunizzata entro aprile:
– l’isola di Kastellorizo, quella del film Mediterraneo di Gabriele Salvatores
– Ikaria (una delle blue zone dove vivono le persone più longeve della Terra) e Thymaina, nelle Sporadi meridionali
Meganisi, Othoni, Kalamos, Kastos, Paxos sul Mar Ionio
Patmos, Amouliani, Lipsi, Astypalea, Nisyros, Sarìa, Telendos, Pserimos, Gyali, Kalymnos (paradiso del free climbing), Agathonissi, nel Dodecaneso
Fourni, nell’arcipelago omonimo
– Oinousses (o Inousses), in un piccolo arcipelago a est di Chio
– Psara (vicina a Chio)
Ios, Sifnos, Kea, Donoussa, Schinoussa, Thirasia, Anafi, Sikinos, Kimolos e Folegandros, Iraklia, nelle Cicladi
– Anticitera, Elafonisos, nel Peloponneso
– Trizonia, nel golfo di Corinto
Alonissons, Skyros, Peristera, Farmakonisi nelle Sporadi
– Trikeri, in Tessaglia
Dokos, nell’arcipelago Argo-Saronico
– Agios Efstratios (Agiostrati), nell’Egeo settentrionale, sotto Limnos

Non tutte sono facilmente raggiungibili in aereo, non tutte hanno collegamenti navali frequenti con l’Italia e con Atene.
Ricerche online e prenotazioni sembrano impennarsi, soprattutto anche da parte della popolazione inglese e israeliana. E anche gli italiani sembrano prediligere la Grecia fra le mete estere, come nel 2020.
Con l’idea di permettere l’ingresso a chi è vaccinato e esibisce un certificato di immunità; per chi non ce l’ha ci saranno test anti covid: qui gli aggiornamenti sul sito Viaggiaresicuri.

Vacanze 2021 in Grecia, le isole che non sono covid free

È presto invece per prenotare definitivamente per le isole più grandi e frequentate, che non fanno parte delle isole sotto i 5 mila abitanti e sono sottoposte al piano vaccinale nazionale, che va un po’ a rilento (finora il 7% della popolazione ha ricevuto entrambe le dosi).
Ecco dove la popolazione non è stata ancora vaccinata per intero:
– Creta
– Corfù
– Rodi
– Mykonos
– Santorini
– Zante
– Naxos
– Paros
– Kos

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità