Red Bull Soapbox Race, in Italia la pazza corsa di auto senza motore

red-bull-soapbox-race-italia

Torna in Italia Red Bull Soapbox Race, la corsa di auto senza motore più pazza che c’è.
Il 7 giugno a Firenze 70 team tra i più ingegnosi e creativi, si sfideranno in una folle discesa a bordo dei loro veicoli alimentati unicamente da muscoli, coraggio e forza di gravità. Qui le info utili per partecipare e divertirsi come pazzi.

La Red Bull Soapbox Race in Italia

L’estroso gran premio dedicato alle automobili senza motore sbarcherà per la prima volta a Firenze, domenica 7 giugno in Piazzale Michelangelo. Per prendere parte all’evento i partecipanti avranno tempo fino al 9 marzo per inviare il form d’iscrizione sul sito ufficiale e ricevere a casa lo speciale Application Kit. La sfida, seguendo le istruzioni,è quella di scatenare la fantasia per realizzare una Soapbox che sia in grado, oltre che di stupire per originalità e fantasia, di muoversi esclusivamente a spinta, senza aiuti esterni ed in totale sicurezza, con freni e sterzo funzionanti.
>> LEGGI ANCHE: Le date e i film del BANFF in Italia

 

Come partecipare alla Red Bull Soapbox Race in Italia

I 70 team, che verranno selezionati da una giuria di esperti, avranno a disposizione tre mesi di tempo per realizzare artigianalmente la propria vettura e prepararsi all’esilarante competizione che invaderà una delle piazze più suggestive del capoluogo toscano. Il giorno dell’evento, ogni squadra, composta da massimo quattro persone tra spingitori e piloti, sfiderà gli avversari guidando il proprio veicolo attraverso un percorso in discesa di circa 500 metri, intervallato da ostacoli (tra i quali non mancheranno delle divertenti sorprese), per tentare di tagliare il traguardo nel minor tempo possibile.
Attenzione però: non vinceranno soltanto i più veloci.
Ogni team, infatti, verrà giudicato sulla base di altri due criteri: design del veicolo e coreografia pre-gara. La prima edizione della Red Bull Soapbox Race si è svolta nel 2000 a Bruxelles e nel 2015 ad Ammam, in Giordania, è stato celebrato l’evento numero 100. Un format di successo che negli anni ha visto come protagonisti veicoli di ogni tipo, da quelli ispirati a cartoni animati fino alla replica della “papamobile”.
Che sorprese ci riserverà la tappa toscana?
(foto Red Bull)

©RIPRODUZIONE RISERVATA