La colazione prima di andare a correre per avere l’energia necessaria

Fare colazione prima di andare a correre non è una scelta condivisa da tutti, perché può dare problemi di digestione. Ma se non si riesce a muoversi letteralmente digiuni, basta spezzare la fame con qualcosa di leggero e digeribile. E fare una vera colazione sostanziosa a fine corsa.

La colazione prima di andare a correre per avere l'energia necessaria

Una persona di media corporatura che corre circa 1 ora al mattino a una velocità “normale”, cioè circa 10km in 1 ora, consuma dalle 600 alle 700 kcal. Calorie ed energia che andrebbero coperte per circa l’80% dalla colazione. Ma fare colazione prima di andare a correre può creare problemi di digestione, perché il moto sussultorio provocato dalla corsa può provocare una sensazione di fastidio del cibo dentro lo stomaco. È per questo che non tutti fanno colazione prima di uscire a correre al mattino: c’è chi va a correre a stomaco vuoto, e la cosa ha i suoi vantaggi spiegati qui, ma c’è anche chi riesce a organizzarsi per tempo, alzarsi molto presto, bere un caffè e sgranocchiare qualcosa almeno 30′ prima di uscire a correre, con questi 5 trucchi per esempio.

Pubblicità

La colazione prima di andare a correre per avere l’energia necessaria

Tuttavia se non si riesce a correre digiuni si può consumare un caffè, con i suoi pro e contro spiegati qui, o un bicchiere di altra bevanda come succo, spremuta o tè, e del cibo secco ricco di carboidrati facilmente digeribili, come i biscotti secchi per esempio. NOn è tanto importante sentirsi sazi, o addirittura pieni. Basta giusto spezzare la sensazione di fame che tanto per correre 1 ora al mattino il nostro organismo ha sicuramente le energie necessarie. Più che altro può essere una questione di abitudine, che si acquisisce provando e riprovando.

L’importante però in questo caso è riuscire a fare una seconda colazione dopo la corsa con delle fette biscottate con miele o marmellata, del latte o yogurt scremato con muesli o cereali integrali ricche di fibre e della frutta fresca di stagione. E altrettanto importante è farla nei 30′ successivi alla fine dell’allenamento di corsa. Una colazione così strutturata, in base alle porzioni, è intorno alle 500Kcal e apporta tutto il necessario per non sentirsi scarichi nel corso della mattina e anche per favorire il recupero muscolare.

>> Leggi anche: Correre la mattina a stomaco vuoto: i 3 miti più diffusi

Image by congerdesign from Pixabay

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità