I consigli di Alessia Orro per prevenire e proteggere la pelle dalle irritazioni

Alessia Orro, volley: prendetevi cura della pelle, non è solo una questione estetica

Un salto dopo l’altro, uno scatto dopo l’altro, un tuffo dopo l’altro e una pallonata sulle braccia dopo l’altra. La pallavolo può essere uno sport molto logorante, non solo per i muscoli e le articolazioni di un’atleta ma anche per la sua pelle, sottoposta a continui sfregamenti con il pavimento della palestra oltre che con il caratteristico abbigliamento tecnico attillato. Lo sa bene Alessia Orro, 22 anni, palleggiatrice tra i maggiori talenti internazionali nel ruolo: partita da Oristano si è già tolta la soddisfazione di alcune medaglie importanti con la maglia azzurra e insegue con impegno e grandi qualità anche umane il sogno del suo primo scudetto.
Lo sport, anche indoor e a ogni livello, può essere causa di qualche inestetismo, un tema molto sentito tra le pallavoliste. Soprattutto quando si tratta di irritazioni e sfregamenti. Ed è di questo che abbiamo voluto parlare con Alessia.

Alessia, quali sono le problematiche che noti sulla tua pelle a causa degli allenamenti?
Purtroppo ho una pelle molto rovinata a causa dello sport che faccio. Tra sudore, sfregamenti dovuti alle cadute e irritazioni, in passato ho sofferto molto questa cosa.

Quali sono le zone del corpo maggiormente stressate per una pallavolista e su quali ti concentri di più?
La parte del mio corpo più stressata sono sicuramente le gambe, la pelle è danneggiata, squamosa in determinati periodi. Infatti sto facendo del mio meglio per farle tornare come prima.

È cambiato il modo in cui ti prendi cura della pelle?
Bè, sì: devo ammettere che in passato non me ne occupavo granché e la pelle ne risentiva molto. Devo anche dire che nessun prodotto in crema mi aveva colpito davvero visto che non vedevo miglioramenti efficaci a breve termine.
Ora ho scoperto i prodotti della linea Aquaphor di Eucerin, li sto testando uno a uno e sto riscontrando dei miglioramenti incredibili e molto veloci.

Qual è il tuo prodotto preferito e perché?
È difficile scegliere il mio preferito. Forse il mio prodotto del cuore è Aquaphor Trattamento Riparatore in tubo, lo applico sempre in pochi secondi a fine allenamento dopo la doccia. Ma adoro anche il trattamento per le labbra che dà sollievo istantaneo: le mie sono rinate!

Quali benefici hai riscontrato sulla pelle?
Sicuramente la rinascita delle labbra, come dicevo: l’efficacia del trattamento riparatore labbra è davvero rapida. Poi la pelle delle mani, che nella pallavolo sono molto stressate e in inverno erano sempre molto screpolate anche a causa del freddo. E non ultima la morbidezza della pelle appena applicato il prodotto. La consistenza del prodotto è diversa da quella delle altre creme: la texture è quella di un unguento e si percepisce proprio che crea un film protettivo sulla pelle, la idrata profondamente e la difende.

Quali sono i tuoi consigli per usarla?
Consiglio all’inizio di usarne una piccola quantità, per poi capire le esigenze della vostra pelle (se viene assorbita subito, ecc.). E ora che uso da un po’ questi prodotti devo dire che i benefici medio
lunghi si sono evidenziati nel rigenerare completamente la pelle squamosa molto rovinata.

Hai fatto provare i prodotti anche alle tue compagne di squadra?
Sì, e ho avuto tutte reazioni positive. Anzi, molte volte sono proprio loro che mi ricordano quanto sia fantastico questo prodotto. In spogliatoio il trattamento riparatore spray è quello che va per la maggiore, perfetto per proteggere le gambe o per idratare parti difficili da raggiungere come la schiena. Una spruzzata veloce e si va in campo!

Alessia, molte ragazze e pallavoliste ti seguono e si ispirano a te. In conclusione, cosa ti senti di suggerire loro?
Che se vogliono bene alla propria pelle dovrebbero provare i prodotti Eucerin Aquaphor. Io ne sono davvero entusiasta, mi hanno aiutato tantissimo nel curare la mia pelle rovinata e continuerò a usarli anche in futuro. Il segreto è usare questi trattamenti non solo per curare la pelle danneggiata e accelerarne la guarigione, ma soprattutto in maniera preventiva per proteggerla. Non avevo mai avuto un risultato così netto ed efficace, e sono sicura che sarà così anche per tutte le sportive di ogni livello. E poi sono davvero molto comodi da portare ovunque, li infili in borsa e li hai pronti da usare prima e dopo l’allenamento.

©RIPRODUZIONE RISERVATA