Semi e alimentazione: i benefici per la salute

Semi e alimentazione

Semi e alimentazione è il nuovo binomio del benessere. Sempre più persone infatti stanno reintroducendo i semi oleosi nella propria alimentazione quotidiana: ricchi di proteine, fibre vegetali e acidi grassi essenziali, sono un alimento di elevata qualità e con un alto livello nutrizionale. Oltre ai noti semi di zucca e girasole ci sono tanti altri semi che si possono utilizzare in cucina o nella preparazione delle pietanze e che apportano tanti benefici effetti al nostro organismo. Dai semi di chia a quelli di canapa, sesamo o papavero, i semi sono generalmente ricchi di proteine, fibre vegetali ed acidi grassi essenziali e ottimi per esempio per preparare insalate gustose, insaporire pietanze varie, dare un tocco di gusto in più alla colazione, per esempio aggiungendoli ai muesli o ai cereali o regalare un po’ di croccantezza a uno smoothie.

Pubblicità

1. Semi di chia

Semi di Chia

Pare che già i guerrieri aztechi traessero la forza per vincere le loro battaglie dai semi di Chia. Essi rappresentano un prezioso concentrato di fibre solubili e insolubili, proteine, antiossidanti, vitamine, sali minerali e acidi grassi utili in particolare per la regolazione della pressione sanguigna eccessivamente elevata.
Credits: FlickrCC Stacy Spensley

2. I semi di canapa

Semi di canapa

I semi di canapa provengono da una particolare varietà di canapa: la Sativa. Ricca di proteine e di acidi grassi Omega 3 e Omega 6, la canapa svolge un efficace ruolo di antinfiammatorio e contribuisce al rafforzamento del sistema immunitario prevenendo alcune patologie come l’artrosi, i problemi cardiovascolari e l’asma.
Credits: FlickrCC Eran Finkle

3. I semi di sesamo

Semi di sesamo

I semi di sesamo possiedono notevoli proprietà benefiche e curative in virtù della presenza di sali minerali e vitamine. Sono una buona fonte di magnesio e ferro, utili nella prevenzione dei malanni delle vie aeree, e ottimi integratori naturali di zinco, che rinforza il sistema immunitario.
Credits: FlickrCC Keith McDuffee

4. I semi di papavero

Semi di papavero

Per contrastare il senso di ansia e di stress. I semi di papavero hanno un effetto sedativo e calmante sul sistema nervoso, utile contro ansia e stress. Grazie alla presenza di fibre vegetali, tiamina e acido folico i papaveri hanno proprietà benefiche nel fronteggiare la formazione di colesterolo cattivo e di un’azione preventiva nei confronti delle malattie cardiovascolari.
Credits: “Poppy seeds” by Odedr – Licensed under Public Domain via Wikimedia Commons

5. I semi di zucca

Semi di zucca

Conosciuti fin dall’antichità per le proprietà vermifughe, i semi di zucca non sono solo deliziosi da mangiare ma contengono importanti nutrienti per il nostro corpo. Sono ricchi di zinco, che svolge un’azione benefica per gli uomini prevenendo i disturbi della prostata, e per le donne durante la gravidanza. E poi contengono triptofano, che favorisce il buon umore e facilita il sonno.
Credits: FlickrCC Brian Jackson

6. Semi di girasole

Semi girasole

I semi di girasole si distinguono per il loro contenuto di acidi grassi utili per la protezione del cuore. Il loro elevato contenuto di vitamina E gli conferisce un efficace potere antinfiammatorio. Possiedono al loro interno anche acido clorogenico che aiuta a tenere sotto controllo il livello di glucosio nel sangue.
Credits: FlickrCC Alan Levine

>>Leggi anche: 7 modi per riuscire a mangiare più fibre

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità