Come fare le piste ciclabili per le bici elettriche? Sopraelevate, dice BMW

bmw-pista-ciclabile-ebike-citta

Lo sforzo delle case automobilistiche per rendere efficiente e sostenibile la mobilità futura non passa solo dallo sviluppo di nuove tecnologie legate alle auto.
Un esempio è BMW, che propone un progetto dedicato alle biciclette elettriche. Si chiama Vision E³ Way, e consiste in un sistema di piste ciclabili sopraelevate che promette di contribuire a smaltire il traffico congestionato delle metropoli e, di conseguenza, anche le emissioni di CO2.

Pubblicità

Il progetto di BMW

Poco tempo fa ci chiedevamo come cambierebbe il mondo se tutti avessimo una bici elettrica. Bè potrebbe davvero cambiare in meglio se avessimo strade dedicate alle ebike. Il nome, Vision E³ Way, deriva dalle tre principali proprietà che stanno alla base del progetto, ossia ‘elevato’, ‘elettrico’ ed ‘efficiente’.

bmw-pista-ciclabile-ebike-progetto

Fondamentalmente, come si intuisce dalle immagini, l’idea appare semplice nella sua concezione. Una rete di ciclabili coperte che collega i principali snodi della città bypassando dall’alto il traffico a terra.
Il progetto, sviluppato da BMW in collaborazione con l’Università cinese di Tongji e l’ufficio tecnologico della città di Shangai, aggiunge anche alcuni plus interessanti, come pannelli solari e un sistema di climatizzazione e di raccolta dell’acqua piovana, così da rendere l’infrastruttura non solo confortevole, ma anche efficiente e utile per il resto della metropoli.

>> Leggi anche: 6 consigli per comprare una MTB elettrica

Un servizio di bike sharing

Non solo: oltre ad essere un percorso sicuro e veloce per chi possiede bici o scooter elettrici, il Vision E³ Way potrebbe essere arricchito da un servizio di bike sharing, offrendo bici a noleggio nei vari punti di ingresso, permettendo il suo utilizzo a una platea ancora più vasta di utenti.

>> Leggi anche: La nuova frontiera del bike sharing in Italia

Una specie di Hyperloop

Si tratta di un’idea semplice, ma anche ambiziosa per l’impatto che può avere sia sul paesaggio che sulle abitudini di spostamento delle realtà urbane. Talmente ambizioso che Markus Seidel, capo del BMW Technology Office China, ha affermato che si tratta del “nostro Hyperloop”, paragonandolo al noto progetto di trasporto su monorotaia di Elon Musk di Tesla, che sta portando avanti anche Richard Branson di Virgin.

bmw-pista-ciclabile-ebike

>> Leggi anche: Come si guida una MTB a pedalata assistita

Quando arriverà?

Al momento il Vision E³ Way è ancora nella fase di sviluppo e non ci sono tempistiche su possibili prime installazioni. Ma sulla carta sembra essere già un’idea molto efficace e, come fanno notare da BMW, “gli studi di fattibilità iniziali dimostrano che un progetto del genere può significativamente ridurre la congestione, le emissioni, i tempi di viaggio e il rischio di incidenti.”

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità