E se il futuro fosse della bici modulare?

Da corsa, da strada, da pendolare, MTB, pieghevole, non importa: ogni volta che ci capita di andare a provare una bicicletta, c’è sempre qualcosa che non torna. Le dimensioni del telaio, l’inclinazione della forcella, quella del sellino: non tutto è perfetto come vorremmo. Non è colpa della bici, ovviamente, è che ciascuno di noi avrebbe bisogno di una bici su misura. Il che si può fare, ovviamente, basta pagare (spesso molto).

Pubblicità

Ora, Brooklyness ha provato a fare la bici modulare, in grado di adattarsi (probabilmente) a ogni esigenza: telaio, forcella, manubrio e sellino sono fissati con dei perni che permettono di modificare inclinazione e altezza, trovando così la giusta posizione in sella, per sé o per l’attività che si sta per fare in quel momento.

Abbiamo scritto che hanno provato, perché in effetti la campagna su Kickstarter non è andata a buon fine ed è stata stoppata a fine luglio: ma voi, una bicicletta universale del genere, la prendereste in considerazione?

Clicca ‘Mi Piace‘ e segui anche la nostra pagina Facebook Sportoutdoor24

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità