Stop al Giro d’Italia

Giro d'Italia 2017 tappa Rovetta - Bormio Mortirolo e Stelvio

Stop al Giro d’Italia a causa del Coronavirus: la corsa ciclistica, che doveva partire il 9 maggio da Budapest, è stata rinviata a causa del Covid-19. Quando ripartirà? Non si sa, dovremo aspettare dopo il 3 aprile, si legge nel comunicato dell’organizzatore Rcs, che si confronterà “con il Governo, gli Enti locali e territoriali e le Istituzioni sportive italiane e internazionali”. È piuttosto probabile però che l’edizione 2020 non si svolgerà.
Prima d’ora il Giro era stato sospeso durante le due guerre mondiali (l’ultima edizione annullata è quella del 1945.
Il comitato organizzatore ungherese è stato il primo a tirarsi indietro, annunciando nelle parole di Mariusz Revesz che “A causa della grave situazione di malattia in Europa, non sarà possibile organizzare le prime tre fasi del Giro d’Italia in Ungheria nel maggio 2020”. saltate le prime 3 tappe in Ungheria, il Giro si è trovato di fronte all’impossibilità di essere disputato.
Il 2020 sarà un anno nero per il ciclismo: Strade Bianche, Tirreno-Adriatico, Milano-Sanremo e Giro di Sicilia sono saltati, così come le classiche belghe fino al 4 aprile. Il Giro delle Fiandre previsto per il 5 aprile, è a forte rischio. Anche Volta a Catalunya e Giro di Turchia sospesi.
Su Tour de France e Vuelta di Spagna ancora non si hanno notizie, ma uno stop è nell’aria anche per queste grandi corse a tappe.

Pubblicità

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità