We bike together: la mountain bike per persone con disabilità

We bike together

Si chiama We bike together, è coordinato dalla Fondazione Silvia Rinaldi, ed è il progetto co-finanziato dalla Commissione europea nell’ambito del Programma Erasmus+ Sport per estendere l’accesso alle attività outdoor, e alla mountain bike in particolare, alle persone con disabilità motoria e sensoriale.

Pubblicità

II progetto Erasmus+ Sport “We bike together”, che ora è anche online, è nato a Bologna ed è stato diffuso a livello internazionale dalla Fondazione per lo Sport Silvia Rinaldi coinvolgendo partner provenienti da Spagna, Portogallo e Bulgaria, in particolare Play & Train, associazione sportiva per persone con disabilità di Girona (ES), La Municipalità di Agueda (PT) e l’Accademia Nazionale dello Sport della Bulgaria.

We bike together

We bike together: itinerari ciclabili accessibili

Il progetto prende spunto da quanto realizzato a partire dall’anno 2016, nella Regione Emilia-Romagna, dalla Fondazione Silvia Rinaldi, con l’ideazione di oltre 60 itinerari ciclabili accessibili dislocati nel territorio regionale e adatti alla pratica della mountain bike da parte di tutti; il materiale prodotto è pubblicato sul portale ufficiale del progetto Outdoor365.

Parte integrante del progetto Outdoor365, sostenuto e patrocinato dal Comitato Italiano Paralimpico e dalla Regione Emilia-Romagna, è stata anche la formazione di accompagnatori, appassionati/e di bicicletta che ora possono essere contattati/e da persone con disabilità per condividere momenti di sport all’aria aperta. L’accompagnamento nell’ambito dell’associazionismo è una pratica di volontariato, perciò non un’attività a scopo di lucro; tuttavia, la possibilità di accompagnare in bicicletta persone con disabilità può rappresentare un’opportunità in più in favore di coloro che operano come guide professioniste e per coloro che ne necessitano una presenza capillare sul territorio.

Per dimostrare l’impegno concreto della Fondazione Silvia Rinaldi nella prosecuzione di quanto avviato, durante il fine settimana del 18-20 ottobre, si è svolto il secondo corso per accompagnatori di persone con disabilità in mountain bike. Il corso, tenutosi presso il Villaggio della Salute Più a Monterenzio, ha visto la partecipazione di 12 ciclisti appassionati provenienti da diverse aree del Nord Italia, desiderosi di apprendere ciò che serve per accompagnare le persone con disabilità in semplici escursioni fuori strada. Di conseguenza, le persone con disabilità motoria, cognitiva, sensoriale potranno contare, oltre che su un numero sempre maggiore di accompagnatori adeguatamente formati, anche sulla possibilità di noleggiare a tariffe vantaggiose handbike e tandem per la pratica della mountain bike adattata.

We bike together

La Fondazione per lo Sport Silvia Rinaldi

La Fondazione per lo Sport Silvia Rinaldi Onlus è un ente filantropico di diritto privato, costituito nel 2006 sull’esperienza in ambito sportivo paralimpico dei fondatori, che persegue esclusivamente finalità di solidarietà sociale, proponendo progetti e idee per valorizzare l’efficacia dello sport nella promozione del benessere e dell’inclusione sociale. Come strumento per promuovere la salute, la socialità e la riabilitazione psicofisica, lo sport è in grado di influenzare ogni altro movimento sociale e rappresenta una chiave d’accesso privilegiata per affrontare problemi relazionali, soprattutto dei più giovani. FSSR realizza progetti che favoriscano la pratica dello sport dilettantistico da parte di persone con disabilità e di coloro a rischio di devianza o in situazione di disagio sociale. I fondatori promotori, fra cui la Presidente Silvia Parente, campionessa paralimpica plurimedagliata, sono stati insigniti dell’Onorificenza al Merito della Repubblica Italiana, conferita con Decreto del Presidente della Repubblica, per meriti sportivi e del riconoscimento d’onore conferito dal Comitato Olimpico Nazionale Italiano, Fondazione Giulio Onesti Accademia Olimpica Nazionale Italiana. Lorenzo Migliari e Silvia Parente sono stati insigniti del Collare d’Oro per meriti sportivi, conferito dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità