Il russo Fiódor Kóniujov ha stabilito il nuovo record del giro del mondo in mongolfiera

giro-mondo-mongolfiera

C’è chi dice di aver visto Phileas Fogg rabbrividire e rimanere a bocca aperta dopo aver saputo del nuovo record stabilito dal russo Fiódor Kóniujov che, a bordo di un pallone aerostatico, ha fatto il giro del mondo in 11 giorni, 5 ore e 31 minuti, abbassando di quasi 50 ore il record che apparteneva al vulcanico miliardario statunitense Steve Fosset e stabilito nel 2002.

Pubblicità

Lontani i tempi romantici de “Il giro del mondo in 80 giorni” con Phileas Fogg e il fido Passepartout, a bordo della loro mongolfiera e a caccia di avventure per liberare affascinanti principesse indiane. Il più pratico avventuriero del terzo millennio, Fiódor Kóniujov, il 12 luglio scorso ha preso il volo da Northam, in Australia, e sempre nel paese dei canguri, nella regione di Wheatbelt, è atterrato undici giorni dopo, tre giorni in anticipo sulla tabella di marcia.

> Leggi anche: La Cappadocia in mongolfiera

Il pallone aerostatico ha viaggiato ad una velocità di circa 200 km/h, ad altezze di circa 10.000 metri. Condizioni nelle quali Kóniujov ha dovuto sopportare temperature che si avvicinavano anche ai -40 gradi Celsius. In attesa di verificare esattamente il tempo stabilito, pare proprio che il russo abbia ampiamente battuto il record di Fosset, che aveva compiuto la stessa impresa in 13 giorni e 8 ore nel 2002, mentre tre anni prima lo svizzero Bertrand Piccard c’era riuscito in 19 giorni e 21 ore.
Come ogni avventuriero che si rispetti, Kóniujov, prima di questa impresa, non era certo rimasto con le mani in mano: un viaggio in barca a vela intorno al mondo, attraversata dell’Atlantico a remi, attraversata della Groenlandia su una slitta trainata da cani e altre ‘sciocchezze’ di questo genere.
Come si dice, è uno che a star fermo non ci riesce proprio!
[foto Foto di Peggy und Marco Lachmann-Anke da Pixabay]
> Leggi anche: Il giro del mondo in barca a vela con una gallina

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità