Puma Velocity Nitro: la nostra prova sui Navigli di Milano

puma velocity nitro

Abbiamo provato le Puma Velocity Nitro, uno dei cinque modelli di scarpe da running che ha segnato il ritorno del colosso tedesco nel mondo delle calzature da corsa dopo quattro anni. Dopo un test di otto giorni (e quattro uscite) sul Naviglio Pavese e sul Naviglio Grande di Milano (dunque sull’asfalto), possiamo dire che il prodotto ha soddisfatto pienamente le nostre aspettative e le nostre esigenze, a partire da un comfort eccezionale fino ad arrivare a un’ammortizzazione degna di nota grazie alla tecnologia NITRO FOAM di Puma.
Qui sotto vi parleremo innanzitutto delle caratteristiche tecniche di questo elegante modello di scarpa da running, passando poi alle nostre sensazioni durante la prova sui navigli milanesi.
>>LEGGI ANCHE: Scarpe running: suola alta o bassa?

Pubblicità

Puma Velocity Nitro: le caratteristiche

Le Puma Velocity Nitro, disponibili sia da uomo sia da donna, sono delle scarpe da running molto leggere (250 grammi nell’edizione maschile, 210 in quella femminile) grazie alla loro tomaia in tessuto mesh. Uno dei punti forti è l’ammortizzazione morbida data dalla tecnologia NITRO FOAM di Puma, una schiuma infusa con gas in azoto che rende la scarpa adatta anche a chi è un po’ più pesante e necessita di assorbire meglio i colpi sull’asfalto.
Inoltre, grazie a questo materiale, le Puma Velocity Nitro sono ottime anche per le lunghe distanze, garantendo un comfort sempre ideale. La suola è contraddistinta da PUMAGRIP, una gomma pensata per un’aderenza ottimale anche con la pioggia. Nell’intersuola è presente una piccola piastra in poliuretano termoplastico che serve a stabilizzare la corsa in fase di appoggio.

Puma Velocity Nitro: le sensazioni dopo la prova sui navigli milanesi

La comodità e la morbidezza di queste scarpe si percepiscono appena si indossano. Chi scrive è generalmente un amante delle scarpe da running più rigide, ma queste Puma riescono comunque a dare una eccellente stabilità alla corsa. La tomaia, infatti, avvolge bene il piede senza però stritolarlo in modo eccessivo.
L’eccellente ammortizzazione non mette mai il piede sotto stress, anzi: dopo una corsa particolarmente lunga, un po’ di indolenzimento alle dita e alla pianta è piuttosto normale, ma nella settimana di prova con le Puma Velocity Nitro non si è presentato alcun dolorino. Insomma, l’intersuola (spesso 32 millimetri nella parte posteriore) ammortizzato e flessibile rispetta il piede anche quando si percorrono le distanze più lunghe. Promossa anche la suola in PUMAGRIP, capace di fornire una buonissima aderenza durante le curve. Nella settimana di prova non ha mai piovuto, dunque la suola non stata testata in quella condizione (in cui teoricamente dovrebbe brillare).
L’occhio vuole la sua parte, e le Puma Velocity Nitro sono davvero accattivanti: il design è elegante e longilineo, e il modello in rosso ha a parer nostro qualcosa in più dal punto di vista estetico.

Puma Velocity Nitro: il prezzo

Le Puma Velocity Nitro sono in vendita dal 4 marzo. Potete trovarle anche online al prezzo indicativo di 120 euro.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità