Warrior Run Italia, gara per guerrieri in una splendida oasi naturale in Toscana

warrior_run_00

Il prossimo 16 giugno, all’Oasi Spondone Tenuta in Bellavista, in provincia di Livorno, si terrà la seconda edizione della Warrior Run Italia, unica tappa toscana valevole per il campionato italiano OCR (Obstacle Course Race). Rispetto all’edizione 2017, alcuni tratti del percorso sono stati modificati. Una gara dentro la macchia livornese di 8KM++ con circa 30 ostacoli.

Pubblicità

>>Leggi anche: Jungle Marathon, sfida estrema in Amazzonia tra anaconde e giaguari

Una sfida con se stessi immersi nella natura

Una giornata per mettersi alla prova su un percorso disegnato tra colline, pianura, laghi, trascinamenti, ribaltamenti, fango per non parlare dei nuovi tracciati monkey. Tutto questo in luogo di 700 ettari di cui 20 destinati a riserva naturale, 7 laghi, 7000 ulivi e colline con colture di grani antichi e cereali di altissima qualità costituiscono una parte della splendida area della Tenuta Bellavista.

>>Leggi anche: “Barkley Marathons”, una corsa per veri duri

warrior_run_oasiChi, cosa e quanto

E’ una gara alla quale tutti possono prendere parte, a patto che siano maggiorenni e in possesso di un certificato medico per attività sportiva non agonistica valido alla data della gara. Non è necessario essere membri di una squadra o di un club.

L’abbigliamento consigliato è cappellino, guanti, abbigliamento tecnico da corsa e scarpe da corsa “pronte a tutto”. E’ necessario presentarsi almeno un’ora prima dell’inizio della Warrior Run Italia per potersi registrare e ricevere il pacco gara con all’interno tutto il necessario.

Dal 1° maggio all’8 giugno l’iscrizione costa 60 euro, ma l’organizzazione ha previsto anche due step precedenti che consentono di risparmiare: fino al 31 marzo la tassa d’iscrizione è di 30 euro, mentre dal 1° al 30 aprile sale a 50 euro.

Come arrivare

L’Oasi Spondone Tenuta in Bellavista si trova a pochi chilometri dalle città di Livorno, Pisa e Firenze. Arrivando dalla Sgc Firenze-Pisa- Livorno, l’uscita consigliata è Interporto Est/Guasticce per poi seguire le indicazioni; percorrendo invece la SP 55 basta tenersi sulla strada per Oasi Spondone Tenuta Bellavista Insuese.

>>Leggi anche: Lungo la costa della Toscana in bici

warrior_run_1Una disciplina in forte crescita

La corsa ad ostacoli è una disciplina in grande crescita oltre ad essere un’attività fisica completa. Nel 2016 è nata la Federazione Italiana OCR (FIOCR) e oggi conta circa 35.000 atleti e oltre 30 società affiliate. La Federazione ha una propria selezione nazionale che ha già preso parte a diversi eventi internazionali con ottimi risultati e che si sta preparando per l’appuntamento del prossimo mese di ottobre in Inghilterra dove è in programma l’edizione 2018 dell’OCR World Championship.

>>Leggi anche: 5 esercizi di stretching da fare prima di correre

 

[photo credits: warriorrunitalia.com]

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità