Edmond Joyeusaz: con gli sci dal seracco del Poire sul Monte Bianco con Rewoolution

Classe 1958, guida alpina e maestro di sci di Courmayeur, Edmond Joyeusaz poche settimane dopo la fine del lockdown, decide di sfidare con gli sci la discesa del seracco della Poire ripercorrendo la via aperta nel 1979 dai piemontesi Gianni Comino e Giancarlo Grassi. 1500 metri di dislivello, pendenze tra i 55 e i 60 gradi e una temperatura intorno ai 15°:

Pubblicità

Arrivato a un certo punto puoi solo scendere, non c’è via di fuga laterale” commenta così Joyeusaz che descrive la sua impresa come la più emozionante ma pericolosa della sua carriera.

Da tempo Edmond sognava di percorrere quelle vette, non in programma per il 2020, ma l’emergenza sanitaria ha anticipato e riacceso la sensazione di libertà che per mesi, tutti noi abbiamo perso. Inaspettatamente il 25 maggio, Edmond Joyeusaz si è ritrovato ad affrontare una sfida decisiva che si rivelò poi la più importante della sua vita. “Qualcosa di eccezionale, per difficoltà tecniche, esposizione ai pericoli e dislivello complessivo” afferma la storica guida alpina Renzino Cosson. La lunga discesa con gli sci attraverso il seracco della Poire, sul ghiacciaio Brenva del Monte Bianco, è destinata a restare nella storia.

Rewoolution, brand activewear del Gruppo Reda, è da sempre sensibile alle tematiche ambientali e legate alla sostenibilità ed è per questo motivo che ha scelto di appoggiare ancora una volta con i propri prodotti Edmond Joyeusaz in questa sua avventurosa esperienza.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Nessun Tag per questo post