Gredos Ecoalf: gli scarponcini versatili, tecnici ed ecosostenibili

Gredos Ecoalf: gli scarponcini versatili, tecnici ed ecosostenibili

Gli stivaletti Gredos Ecoalf sono progettati per adattarsi alla vita di tutti i giorni in città come alle escursioni più tecniche, ma soprattutto sono prodotti con materiali riciclati e a basso impatto, per ridurre l’impronta di CO2 sul pianeta. Per confezionare questa calzatura unisex, versatile e flessibile Ecoalf ha collaborato con Michelin, che per le suole si è ispirata alle forme scultoree dei pneumatici sportivi.
Ecoalf e Michelin hanno insieme sviluppato una suola fatta con i resti della gomma della produzione principale (avanzi della mescola che deriva dal processo di stampaggio per la produzione della suola. La gomma non proviene da pneumatici) e l’obiettivo è stato quello di raggiungere il miglior equilibrio fra manifattura eco-sostenibile e un prodotto altamente performante.
Il processo di incorporare gomma recuperata diminuisce infatti la quantità di materie prime utilizzate, non produce scarti e migliora l’efficienza nella manifattura, non solo diminuendo dei passaggi, ma anche il consumo di CO2 e di acqua.

Gredos Ecoalf: versatili, tecnici ed ecosostenibili

In Ecoalf, la sostenibilità, l’innovazione e la qualità sono un must e segno di durata e responsabilità. Gli stivaletti Gredos, come anche le sneakers Abantos, sono stati fatti con 100% tessuto di poliestere riciclato CORDURA ricavato dalle bottiglie di plastica. E’ molto resistente, versatile e affidabile, uno dei tessuti più resistenti sul mercato che viene fuso con una membrana di poliestere riciclato per le proprietà impermeabili, protezione per chi indossa le calzature e per il pianeta. Molto resistenti significa che durano nel tempo: meno scarti e più qualità.
Le stringhe sono 100% poliestere riciclato e l’intersuola è fatta in canna da zucchero. EVA, materiale sintetico utilizzato per molte calzature, prodotto da combustibili fossili, quali petrolio e gas, sia nella Gredos che nell’Abantos è sostituito con un materiale fatto di canna da zucchero brasiliana. Un materiale naturale e rinnovabile che offre flessibilità, leggerezza e resistenza. L’utilizzo di questo materiale non solo riduce le emissioni di CO2 rispetto al convenzionale EVA, ma addirittura rimuove i gas serra dall’atmosfera mentre cresce, eliminando così l’impronta ecologica.
Tutte le nostre scelte hanno un impatto, è quindi importante sentirsi bene quando compriamo e investire in pezzi di qualità. Questi modelli sono stati fatti per durare. Materiali riciclati della più alta qualità per ridurre la vostra impronta ecologica con ogni passo.

Ecoalf, dal 2009 un brand sostenibile

Ecoalf nasce nel 2009, sia il nome che il concetto si sviluppa dopo la nascita dei due figli del fondatore Javier Goyeneche (Fondatore e Presidente): Alfredo e Alvaro. Voleva creare un brand moda realmente sostenibile e da sempre crede che per poterlo fare sia necessario smettere di usare in modo incondizionato le risorse naturali così che non finiscano. Da allora la missione di Ecoalf è stata di creare una nuova generazione di prodotti riciclati con la stessa qualità e design dei prodotti non riciclati.

Gredos Ecoalf: gli scarponcini versatili, tecnici ed ecosostenibili

Negli ultimi 10 anni Ecoalf con il suo claim BECAUSE THERE IS NO PLANET B, lo sviluppo di più di 500 tessuti riciclati e più di 250 milioni di bottiglie di plastica riciclate, 80 tonnellate di resti da pesca dismesse, pneumatici usati, migliaia di tonnellate di cotone e lana post-industriale…ha risparmiato più di 12 miliardi di litri di acqua con la collezione Autunno-Inverno 2022.
Nel 2015, tramite la Fondazione Ecoalf, Ecoalf ha dato vita a Upcycling the Oceans. Progetto nato al largo delle coste spagnole, ora è un’avventura a livello mondiale che rimuove i rifiuti sui fondali marini grazie allo sforzo collettivo di oltre 4.000 pescatori che hanno recuperato 1.000 tonnellate di rifiuti. Un progetto rivoluzionario che si è arrivato in Thailandia, Grecia, Italia e Francia…e continua ad espandersi nel Mediterraneo, trasformando i rifiuti marini in capi e accessori di qualità.
Dal 2018, Ecoalf è un membro orgoglioso della comunità B-Corp: aziende che raggiungono standard altissimi a livello ambientale e sociale. Grazie agli altissimi standard in ambito ambientale Ecoalf nel luglio 2022 è entrata a far parte delle top 5% fra le 5.000 B-Corp in tutto il mondo, B-Corp ‘Best for the World’.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

Potrebbe interessarti anche...

Nessun Tag per questo post