Da scoprire: trekking, alpeggi e natura nell’Osttirol

Credits: Osttirol
Osttirol
Osttirol
Osttirol
Osttirol
Osttirol
Osttirol
Osttirol

[slideshow post_id=”14830″]

Sognate di pernottare in un rifugio in mezzo a pascoli sconfinati e alla pace della montagna? Il Parco Nazionale Alti Tauri, nella regione austriaca dell’Osttirol, offre questa e altre opportunità, dal trekking in alta quota ai tour degli alpeggi. E proprio i 350 alpeggi sono il tesoro del territorio, custoditi sotto lo sguardo delle cime più alte dell’Austria, il Großglockner (3798 m) e il Großvenediger (3657 m). Alcuni sono nascosti gelosamente fra i boschi, altri si raggiungono più facilmente, consultando le cartine o affidandosi ai ranger che fanno capo all’organizzazione del Parco.

Con i suoi 27mila ettari, quello degli Alti Tauri è il più grande parco dell’Europa centrale. Qui l’alpeggio si svolge ancora secondo le tecniche tradizionali, senza pesticidi né concimi industriali. La componente umana è una delle chiavi per l’accoglienza dei visitatori:  i contadini altoatesini salgono oltre i 2000 metri nella bella stagione e, mentre pascolano i bovini, intrattengono gli ospiti e li consigliano su come godere appieno le bellezze della valle.

Fra le attrazioni da non perdere spicca il Jagdhausalmen: incastonato a 2000 metri di altezza nella Defereggental, con le sue case in pietra del XIII secolo, è l’insediamento di alpeggi più antico dell’Austria, classificato come patrimonio artistico nazionale. Per arrivarvi si attraversa l’Oberhauser Zirbenwald, una foresta di 200 ettari fra le più vaste dell’arco alpino. Dal piccolo centro, il percorso porta al Pfauenauge, un grazioso laghetto ideale per rigenerarsi dopo la fatica.

A questo suggestivo sito si aggiungono gli altri sei alpeggi tradizionali imperdibili, a gestione sostenibile, scelti da Milka (sì, è qui che la marca di cioccolato trae l’ispirazione per le sue pubblicità), tra cui l’Hofalm (1824 m) e l’Arnitzalm (1848 m); in quest’ultimo si possono gustare formaggi e latticini che cinque contadini producono quotidianamente.

Il Parco si presta tanto alle esigenze dei trekker più esperti quanto a quelle delle famiglie, che apprezzeranno in particolare il Berger Alm nella Dorfertal, facile da esplorare e famoso per i dolci (krapfen ai mirtilli rossi e strudel di mele). Laghi, cascate, ruscelli, ghiacciai, foreste e mille sfumature di verde: questa porzione di terra fra Tirolo, Carinzia e Salisburghese è un piccolo paradiso del relax nella natura, anni luce lontano dalle mete turistiche chiassose e affollate.

Gli Alti Tauri sono un luogo idilliaco per praticare escursioni a tema gastronomico, trekking in mezzo a panorami incantevoli e soste per degustare prodotti tipici. E per gli amanti dell’arte venatoria c’è la possibilità di andare a caccia di selvaggina nella valle Virgental, anche al crepuscolo.

Informazioni:
Osttirol Information, Albin-Egger-Str. 17, A-9900 Lienz
Tel. +43 (0) 50212212, info@osttirol.com, www.osttirol.com

©RIPRODUZIONE RISERVATA