Prova – Lampada frontale Petzl E+Lite

Prova – Lampada frontale Petzl E+Lite

No, per correre non va bene, e nemmeno per farsi strada durante un’escursione notturna. Troppo leggera, troppo sottile l’elastico avvolgitore e troppo limitato il fascio di luce. Però se come noi sei tra quelli che pensano alla propria sicurezza sempre e comunque, ce la devi avere: la E+Lite di Petzl è una pura e semplice lampada di soccorso, di quelle che speri di non usare mai ma che sai di dover portare sempre con te.

Petzl_Lampada_Frontatale_elite_2

Intanto è piccolissima: anche nel suo astuccio in plastica può stare comodamente nella tasca di un paio di pantaloni da escursione come di un paio di jeans senza che ce ne accorgiamo. Per cui figurati lo spazio e il peso (27 grammi, pesati sul bilancino da cucina) che può occupare in uno zaino per una escursione.

Dicono – quelli di Petzl – che le batterie Lithium CR 2032 possono durare fino a 10 anni: noi non l’abbiamo da così molto tempo, però è da circa tre anni che ci gira in tasca e ogni volta che controlliamo la batteria è ancora buona (in ogni caso, prima di partire, mettiamo sempre in tasca anche una confezione di pile di riserva). E comunque il sistema di sicurezza per evitare l’accensione involontaria è una garanzia in più.

Dicono ancora quelli di Petzl che resiste a temperature estreme da -30 °C a + 60 °C e che è impermeabile fino a -1 m per 30 minuti, e anche di questo ci fidiamo. Di sicuro non mentono sulle prestazioni di illuminazione: la luce bianca e fissa permette di muoversi con sufficiente confidenza anche nel buio più pesto (26 lumen fino a 29 metri) mentre il led rosso a intermittenza per segnalazione si identifica anche a distanze maggiori dei 300 metri segnalati da Petzl.

Pro: leggera, tascabile e con il sistema di sicurezza contro l’accensione involontaria.

Contro: l’elastico è proprio minimal: va bene in casi di emergenza o per metterla al polso. Non bisogna chiedergli di più.

Prezzo: 22,90 euro

©RIPRODUZIONE RISERVATA