Trekking in Umbria, il Sentiero della predica agli uccelli di San Francesco

cammino-san-francesco-predica-uccelli

Se parliamo di trekking in Umbria, il più conosciuto è il Cammino di San Francesco, ma sta nascendo una sua possibile nuova deviazione: il Sentiero della Predica agli uccelli di San Francesco. È un piccolo itinerario da fare a piedi, che si snoda nella zona di Piandarca, vicino al paese di Cannara, non distante da Assisi. Non si tratta ancora di un cammino codificato e ‘ufficiale’ ma di un percorso, molto breve, che un gruppo di appassionati sta cercando di far conoscere al pubblico. Si snoda per 2,5 km nella campagna umbra, immerso nella natura e nella spiritualità del famoso discorso agli uccellini del Santo di Assisi.

Il Sentiero della predica agli uccelli di San Francesco

Il Sentiero della Predica agli uccelli di San Francesco è un breve tratto da fare a piedi, non segnalato nelle mappe dei sentieri più importanti d’Italia ma inserito nel sentiero FAI (Fondo Ambiente Italiano) che dal Bosco di San Francesco (Assisi) raggiunge Piandarca. È una passeggiata lunga circa 2 chilometri e mezzo che raggiunge proprio la località di Piandarca, il luogo in cui il santo tenne la sua celebre predica ai volatili. Che è considerata il miracolo più conosciuto al mondo, perché venne raffigurata da Giotto nel dipinto conservato nella Basilica superiore di San Francesco in Assisi.

Piandarca in Umbria, luogo del miracolo di San Francesco

Piandarca è un’area naturale situata in Umbria, cuore verde d’Italia, nel territorio del Comune di Cannara. Compare in numerosi documenti storici a partire dal 1200: una terra pianeggiante, adagiata in una natura silenziosa e incontaminata. Da lì, grazie a un singolare effetto visivo a 360° si riescono ad ammirare i profili delle cittadine collinari che la circondano, senza che nulla ostacoli la visuale. Un luogo di pace dell’anima, grande suggestione paesaggistica e di valore storico assoluto.
Fra macchie verdi di alberi autoctoni si sviluppa un sentiero di circa due chilometri e mezzo, che una secolare tradizione indica essere quello percorso dal Santo quando, nella primavera del 1221, dopo aver predicato al popolo di Cannara e pensato alla primitiva idea del Terz’Ordine dei Continenti (oggi Ordine Francescano Secolare), si allontanò in direzione di Bevagna. Qui, notò una straordinaria moltitudine di uccelli, ai quali rivolse la sua predica. Sarà l’episodio più poetico e conosciuto della vita di San Francesco.

Il sogno del nuovo sentiero francescano

A Piandarca è stata realizzata una grande lettera Tau (che indica il Cammino di San Francesco) ed è stato avviato il progetto “Un santuario all’aperto nel luogo della Predica agli Uccelli” per la promozione del luogo. L’obiettivo è il suo inserimento nelle guide dei percorsi francescani.

È in atto anche una raccolta fondi per un concorso di idee per la realizzazione di una statua in bronzo di San Francesco e di un altare in pietra a Piandarca, sul luogo della predica agli uccelli. C’è anche un sito che spiega cosa si sta facendo per il cammino.

©RIPRODUZIONE RISERVATA