I parchi acquatici abbandonati più belli del mondo

Sono un po' le Chernobyl del divertimento, strutture decadenti che raccontano di un passato (di divertimenti) ormai irrecuperabile

AQUABELL - Bellaria - Italia
parchi acquatici abbandonati
parchi acquatici abbandonati
parchi acquatici abbandonati
parchi acquatici abbandonati
parchi acquatici abbandonati
parchi acquatici abbandonati
parchi acquatici abbandonati
parchi acquatici abbandonati
parchi acquatici abbandonati
parchi acquatici abbandonati
parchi acquatici abbandonati
parchi acquatici abbandonati
parchi acquatici abbandonati
parchi acquatici abbandonati
parchi acquatici abbandonati
parchi acquatici abbandonati

Se ti piace il genere ‘decadente-fatiscente’, pochi luoghi godono di un fascino così lugubre come i parchi acquatici abbandonati e ormai in disuso.
Ce ne sono ovunque nel mondo (su Wikipedia c’è proprio una pagina che elenca i water park abbandonati) e ovunque – dall’Europa alle Americhe, dall’Africa all’Oriente – le condizioni sono le medesime: ciò che è opera dell’uomo decade, e la natura lentamente si riprende ciò che le appartiene.
Guardali nella gallery.

 

I parchi acquatici abbandonati più belli del mondo

Da Constanta, in Romania al Lago Michigan, dal Macassar Beach Pavillion in Sudafrica a San Andres in Colombia, nel mondo ci sono posti in cui l’incuria, l’abbandono, la desolazione, la nostalgia e le potenzialità inespresse diventano spettacolo.

parchi acquatici abbandonati

Fyns Sommerland (Funen, Danimarca)

Capita anche in Danimarca, e per giunta vicino al villaggio-museo a cielo aperto di Funen, che i parchi divertimenti finiscano in bancarotta: è accaduto nel 2013, e ora il Fyns Sommerland è in questo stato.
Credits: FlickrCC Troels Dejgaard Hansen


Leggi anche

Yinchuan Water Park (Cina)

C’è il deserto, ci sono le montagne, c’è l’oasi di Shahu e c’è già questo parco acquatico abbandonato: anche in Cina capita che il business del divertimento a tutti i costi non vada per il verso giusto.
Credits: FlickrCC Ben

> Iscriviti alla nostra newsletter compilando il form qui sotto!
Spoiler: ne mandiamo poche, ma buone!

 

Williams Grove Amusement Park (Pennsylvania, USA)

Il parco divertimenti per eccellenza di di Mechanicsburg, in Pennsylvania. Aprì nel 1850, ed è in queste condizioni dal 2005, quando la famiglia Hughes che ne è proprietaria ha deciso di concentrarsi su altri business.
Credits: FlickrCC David Trawin

Wet n’ Wild Prudhomme’s Landing (Jordan Station, Ontario, Canada)

Un piccolo parco divertimenti nella regione canadese dell’Ontario che fece furore negli anni Ottanta ed è chiuso dal 2002.
Credits: FlickrCC Ya-Yin

Skinner’s Wet ‘n Wild Manitoba Water (Lockport, Manitoba, Canada)

Una volta era il secondo parco divertimenti della regione di Manitoba, in Canada: aperto nel 1980, venne chiuso nei primi anni Duemila per motivi di costi (anche se pure qui si rincorrono voci di incidenti a bambini…). Ora vorrebbero farci un hotel, ma ancora non è cominciata la demolizione
Credits: FlickrCC Daniel Brock

Surf Cincinnati (Ohio, USA)

Era lungo la Interstate-275, era stato aperto nei primi anni Novanta e acquistato nel 1999 per la cifra di 2 milioni di dollari: due anni dopo fece bancarotta e ora è in queste condizioni.
Credits: FlickrCC Joe Dykes

Summerland Park (Zealand, Danimarca)

Uno dei tanti ‘Summerland’ parchi acquatici per divertimenti nella regione del Sjælland, in Danimarca
Credits: FlickrCC Sune Rievers

Sortirovka (Nizhny Novgorod, Russia)

Tra le tante cose crollate con l’Unione Sovietica c’è anche questo parco divertimenti di Nizhny Novgorod, la terza città di Russia, sul fiume Volga, gemellata con Philadelphia.
Credits: FlickrCC Sergey Podatelev

Lago Soderica (Koprivnica, Croazia)

La perla della Podravina, in Croazia, destinazione privilegiata per famiglie che vogliono passare una giornata all’aperto. Qualcuno tentò anche di farci un parco divertimenti, la natura si sta riprendendo ciò che è suo.
Credits: FlickrCC Petra Maček

Sitges Aquatic Paradise (Spagna)

Oltre che abbandonato (dai primi anni Novanta, e dopo appena due estati di furore) questo parco acquatico di Sitges è anche inseguito da macabre leggende: benché le cause del fallimento siano state la bancarotta e la cattiva gestione, se cercate online troverete molti siti che ne accreditano la chiusura a causa di un incidente accaduto a un bambino risucchiato dalle pompe d’acqua della piscina.
Credits: FlickrCC Diebmx

San Andres (Colombia)

Tra tutti i resort più o meno esclusivi di questa destinazione turistica colombiana, qualche struttura ogni tanto non riesce a reggere la concorrenza e finisce così, sbrecciata e abbandonata.
Credits: FlickrCC Flowizm

Loveland (Colorado, USA)

Una delle tante roadside attraction che si trovano lungo le strade degli Stati Uniti: questa è a Loveland, Colorado, e giace così ormai da anni.
Credits: FlickrCC Bermudi

Varsavia (Polonia)

Siamo nel quartiere di Ochota, nel centro della capitale polacca, e il clima non aiuta i parchi acquatici di divertimenti
Credits: FlickrCC Daniel Kulinski

 

Macassar Beach Pavillion (Cape Town, Sudafrica)

Costruito nel 1991, ospitava migliaia di vacanzieri sudafricani che in estate percorrevano i 30 minuti di strada che separano Western Cape da Cape Town per divertirsi con scivoli acquatici, chioschi in spiaggia e altre strutture balneari.
Credits: FlickrCC Adrian Bischoff

Lake Dolores Waterpark (Newberry Springs, California, USA)

Aperto negli anni Cinquanta nel deserto del Mojave, dal 2004 è sostanzialmente abbandonato: rimane in piedi perché è una location perfetta per show Tv come Mtv e Top Gear America.
Credits: FlickrCC Jeff Kern

Harlow (Inghilterra)

La piscina pubblica di Harlow, una new town nell’Essex, ora in piena fase di demolizione.
Credits: FlickrCC Chris Guy

Harkány (Ungheria)

L’Ungheria è terra di terme e Spa, e Harkány è una classica destinazione termale per tutta l’Europa orientale. Ma anche qui le cose non vanno sempre bene.
Credits: FlickrCC Jorg

Dadi Park (Dadizele, Belgio)

Aperto nel 1950, era il più antico parco divertimenti del Belgio: abbandonato dal 2011 e in parte distrutto, ora è occupato dai giovani della zona che ne hanno trasformato alcune parti in skatepark.
Credits: FlickrCC Reginald Dierckx

Crystal Lake (College Springs, Iowa, USA)

Affacciati sul lago Crystal ci sono due parchi acquatici per divertimenti: questo è quello abbandonato.
Credits: FlickrCC Jo Naylor

Covered Wagon Resort (Lago Ottawa, Michigan, USA)

Tra le tante strutture balneari e turistiche del lago Ottawa, nel Michigan, questa non ha retto la concorrenza ed è finita ormai in disuso.
Credits: FlickrCC Al

Constanta (Romania)

Il parco acquatico non è l’unica struttura del divertimentificio della perla sul Mar Nero ad essere finito in disuso: anche il vecchio Casinò ha fatto la stessa fine a causa di speculazioni e crack finanziari occorsi post caduta Muro di Berlino.
Credits: FlickrCC Martin Lopatka

Brighton (Inghilterra)

Anche a Brighton, il mare degli inglesi, quando il divertimento se ne va rimangono strutture fatiscenti e arrugginite.
Credits: FlickrCC Charbel Akhras

Aquabell (Bellaria – Igea Marina)

Un piccolo parco di divertimenti acquatici ormai chiuso dal 2008. E pensare che ospitò anche la quinta edizione di Bellezze al bagno.
Credits: FlickrCC Antonio Trogu

LEGGI ANCHE: Occhi arrossati dalla piscina? Ecco cosa fare

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

Potrebbe interessarti anche...