Tutte le esperienze da fare nell’inverno 2022 a Courmayeur

inverno 2022 a Courmayeur

L’inverno 2022 a Courmayeur si inaugura con il volto di Federica Brignone, nuova brand Ambassador della località e atleta di casa, cresciuta nello Sci Club locale, e simbolo dell’eccellenza di Courmayeur. Valori che a partire dal maggio 2022 hanno consentito a Courmayeur di entrare a fare parte dei Territori di Eccellenza della Fondazione Altagamma, rete di partner che promuovono la qualità, il Made in Italy e la cultura dell’accoglienza.
La località ha portato all’interno di Altagamma i suoi paesaggi, la sua tradizione ospitale, ma soprattutto le esperienze e le proposte top di gamma che si possono vivere qui, in un palcoscenico senza eguali.

Tutte le esperienze da fare nell’inverno 2022 a Courmayeur

Entrando in questo circuito, Courmayeur ha confermato di essere tra le migliori località turistiche di montagna, come già attestato dall’ingresso in Best of the Alps, che da oltre 25 anni unisce le destinazioni internazionali più prestigiose e innovative, attente alla sostenibilità e al rispetto della natura delle Alpi.

Best of Snow Experiences

Raggiungere il punto più alto d’Italia

È una vera e propria ascesa verticale, un filo diretto con il Monte Bianco. Skyway Monte Bianco offre un’esperienza di viaggio nel cuore del massiccio. Si sale su cabine trasparenti, circolari e rotanti, per permettere di ammirare il paesaggio da ogni angolazione. All’interno delle stazioni – quella intermedia del Pavillon e quella finale, Punta Helbronner – troviamo vari servizi, compresa la ristorazione, con un Ristorante Alpino e il Kartell Bistrot Panoramic che propongono cucina valdostane per vivere i sapori del territorio. Imperdibile la terrazza circolare in cima a Punta Helbronner, osservatorio naturale dei Ghiacciai, che si apre su un panorama a 360° sui 4000 delle Alpi: il Monte Bianco, il Monte Rosa, il Cervino, il Gran Paradiso e il Grand Combin.

Piste con vista

Con oltre 100 chilometri sciabili, 43 di piste e 60 di fuoripista, serviti da Courmayeur Mont Blanc Funivie, l’inverno 2022 a Courmayeur si pone ai massimi livelli nell’offerta di sport invernali in Italia ed Europa. Si può scegliere il versante dello Checrouit, da raggiungere sia con la funivia posta nel centro di Courmayeur che con la telecabina Dolonne, oppure le lunghe piste tra i boschi della Val Vény, accessibili grazie alla funivia in località Entrèves. Grazie all’altitudine, all’innevamento programmato, al sistema di battitura geolocalizzato – che permette di verificare costantemente lo spessore della neve – e alla professionalità di un esercito di “gattisti”, si scia sempre su un manto perfetto.

inverno 2022 a Courmayeur

Le piste più famose sono sicuramente la Checrouit, la pista Internazionale, la Youla e la Gigante, con piccole chicche come la Pista dell’Orso, in stile “wild”, appositamente non battuta e ricca di gobbe. Per gli amanti del freestyle, tra la pista Aretù e la Checrouit si trova lo snowpark, dove perfezionare trick e acrobazie su sci e snowboard in piena sicurezza. Infine, chi desidera ampliare i propri orizzonti può approfittare della vicinanza al comprensorio di La Thuile, o raggiungere rapidamente le stazioni sciistiche di Chamonix, Les Houches, Megève e Verbier, sciando a cavallo tra Italia, Francia e Svizzera con lo skipass Mont Blanc Unlimited.

Aperitivi e cene in quota

Nell’inverno 2022 a Courmayeur la Funivia Courmayeur rimane aperta tutte le sere fino a mezzanotte per permettere agli appassionati di trattenersi nei locali in quota e fare aperitivo con gli amici, brindare alla giornata appena trascorsa e godersi il tramonto e l’atmosfera magica della notte, mentre a valle si accendono le luci dei villaggi. Ci si accomoda davanti al camino acceso per gustare una cena a base di ricette del territorio.

Best of Outdoor

Heliski

Courmayeur è l’unica stazione sciistica del Monte Bianco dove si può praticare l’heliski: un’esperienza intensa ed emozionante. In elicottero si sorvolano pinnacoli e creste, ammirandoli da una prospettiva unica. Arrivati a destinazione, nella zona del Mont Fortin, in Val Veny, inaccessibile in funivia, ci si prepara alla discesa in neve fresca. A piccoli gruppi, in compagnia della Guida alpina, si sperimenta la pura ebbrezza della powder, la “polverosa” neve tanto amata dai freerider.

Avventure in neve fresca

Courmayeur è un vero paradiso per lo sci fuoripista, che regala sempre un profondo senso di libertà: si lascia la propria traccia, disegnando curve perfette, di fronte a panorami che lasciano senza fiato. Due le principali aree: il comprensorio della Courmayeur Mont Blanc Funivie e la zona del Monte Bianco. Chi preferisce le pelli agli impianti pratica invece lo scialpinismo, regalandosi un’esperienza di profonda comunione con la natura. Queste avventure adrenaliniche sono possibili grazie alle Guide alpine di Courmayeur, che accompagnano gli sportivi in quota.

inverno 2022 a Courmayeur

Tra le esperienze che propongono, la traversata della Vallée Blanche da Punta Helbronner, stazione di arrivo di Skyway Monte Bianco, da percorrere con gli sci ai piedi, scivolando tra guglie di granito, crepacci e seracchi fino a Chamonix, o anche con le ciaspole, lungo un itinerario ad anello che tocca il Col du Toula e il Col de Rochefort.

Non solo sci

Nei villaggi di Courmayeur o lungo i sentieri della Val Veny e della Val Ferret ci si inoltra alla scoperta del paesaggio invernale, nel silenzio della natura incontaminata. Atmosfere da vivere anche in notturna, magari al chiaro di luna, o alla luce delle pile frontali, per poi concludere la camminata con le ciaspole con una cena in rifugio. In alternativa si può provare la snowbike, la fatbike e l’e-fatbike, la versione elettrica della bicicletta dagli pneumatici larghi, partendo dal borgo di Planpincieux e percorrendo la Val Ferret, lungo il fiume, fino a Lavachey.

Best of Hospitality

Sorprese per “foodies”

Courmayeur è la meta ideale per chi adora sperimentare il territorio attraverso i suoi sapori più autentici, scoprendo le specialità locali nei ristoranti del centro o in quota, dove al piacere della tavola si somma quello della vista. Qui il cibo è passione e condivisione. Ogni locale ha la sua atmosfera, dal romantico bistrot al ristorante raffinato, dal rifugio in pietra e legno a quello alla moda, in stile contemporaneo. In montagna spesso si viene accolti, oltrepassata la soglia, dal profumo della polenta appena cotta, magari sul fuoco a legna. In generale, in un menù tradizionale, non possono mancare selvaggina e sughi di carne, formaggi, le gustose “seuppe”, le zuppe della tradizione popolare. e affettati locali come il prosciutto di Bosses dop, la mocetta, e il lardo di Arnad, per non parlare dei formaggi tipici del territorio, su tutti la Fontina.

Nightlife

Après-ski e clubbing rappresentano il cuore della vita mondana: nomi come Super G, La Bouche, Club haus ’80, The Club, Shatush hanno ridefinito il concetto di vita notturna ai piedi del Monte Bianco. In centro si brinda nei cocktail bar, godendosi performance musicali live, e in quota si trovano i migliori dj della scena.

Best hotel

Courmayeur vanta un’importante tradizione di ospitalità: in centro e nei villaggi gli hotel raccontano il territorio e coccolano gli ospiti. Sono ben tre i cinque stelle presenti sul territorio: lo storico Grand Hotel Royal & Golf, “casa” di personalità come Carducci e la regina Margherita, dove si soggiorna tra preziosi arredi d’epoca e ci si rilassa nel centro benessere dotato di piscina, zona wellness e fitness center. Il Grand Hotel Courmayeur Mont Blanc mette a disposizione un Lounge Bar con terrazza panoramica, un’area wellness di 500 metri quadri e perfino un originale cigar bar. Il terzo, Le Massif, ha un ristorante sulle piste e delle figure come lo ski concierge e lo ski butler, presenti per prendersi cura degli sciatori da ogni punto di vista.

Esperienze wellness

Scoprire i benefici dell’acqua, del vapore e del riposo circondati dalla vista delle montagne è un’emozione da provare, soprattutto dopo una giornata trascorsa divertendosi sulla neve. Molti hotel offrono agli ospiti la possibilità di rigenerare corpo e spirito nelle aree wellness. L’Auberge de la Maison è un esempio perfetto: con la sua Spa Maison de l’Eau ha allestito percorsi benessere con cascata montana, idromassaggio, idroterapia, sauna finlandese e bagni di vapore, oltre a trattamenti personalizzati. Anche l’Hotel Gran Baita ha in serbo speciali attenzioni per gli ospiti nella sua area wellness di ultima generazione, con piscina riscaldata, saune interne ed esterne, vasca idromassaggio e trattamenti estetici. Le piscine con cascate e getti e le saune esterne, riscaldate e avvolte da vapori, sono alcuni dei must delle Terme di Pré-Saint-Didier. Dai percorsi wellness outdoor, con vista sul Monte Bianco, si passa a quelli indoor, proposti all’interno della struttura in stile Ottocento. Qui trovano posto vasche idromassaggio e saune, percorsi Kneipp e una stanza con pareti in sale rosa dell’Himalaya, benefico per la pelle. Tra un trattamento e l’altro si può gustare il light menu, con proposte gustose e leggere.

Best of Events

Welcome Winter

Courmayeur diventa un palcoscenico d’eccezione per inaugurare l’inverno durante il weekend di Sant’Ambrogio. Anche quest’anno la località è tappa del Sky TG24 Live In, il format che racconterà live il ritorno sulle piste e l’accensione dell’albero con il Welcome Winter. Dopo una preview con collegamenti da Courmayeur durante il tg, il 3 e 4 dicembre, l’evento prende finalmente il via il 5, il 6 e il 7 dicembre. In programma, tre strisce quotidiane che raccontano temi di taglio economico, sociale e culturale insieme ad un parterre di ospiti intervistati nel “salotto” del Jardin de l’Ange: una narrazione visibile in diretta televisiva sui canali di SkyTg24, compresi il sito e le pagine social. Al culmine del ponte dell’Immacolata, l’8 dicembre, i riflettori sono puntati sul conto alla rovescia e il “push the button” che accende le mille lucine dell’albero in piazza Abbé Henry e illumina la notte. Luci targate Twinkly, un marchio creato dall’azienda tecnologica italiana Ledworks, leader nel mercato dell’illuminazione intelligente. A pochi anni dal suo lancio nel 2016, Twinkly è già diventato un marchio globale, rivoluzionando il mondo dell’illuminazione e vestendo l’albero di Natale di Courmayeur con un’illuminazione smart, in grado di essere gestita da remoto e mappabile in grado di creare effetti sempre diversi. La serata si chiude in musica, ballando sulle note del concerto live trasmesso sul canale 501 e – e in alcune fasce orarie sul canale 500.

Courmayeur Design Week-end

Cresce l’attesa per la terza edizione del Courmayeur Design Week-end: un palinsesto di eventi che culminerà nei quattro giorni – dal 9 fino al 12 febbraio 2023 – della manifestazione, con un programma di mostre diffuse (reali e virtuali) allestite già a partire da dicembre, talk ed appuntamenti che coinvolgono appassionati, architetti, designer e studi di progettazione. Oggetti e progetti di design saranno messi in relazione con il paesaggio, i luoghi e la realtà di Courmayeur e del Monte Bianco, come le Courmayeur Mont Blanc funivie, che ospiterà un progetto di realtà aumentata, e le boutique del centro, che accoglieranno in vetrina oggetti di design particolarmente innovativi. Il tema dell’edizione 2023 è verso(la)meta, un invito giocoso a indagare il Metaverso senza perdere il contatto con la realtà. Tra le principali novità della prossima edizione: la presenza dell’architetto Piero Lissoni, main keynote speaker della conferenza organizzata in alta quota a Skyway Monte Bianco – una tradizione inaugurata negli anni scorsi con Michele de Lucchi e Carlo Ratti. Mostre e installazioni saranno firmate dagli studi Piuarch, Park Associati, Progetto CMR e 967arch. Courmayeur Design Weekend è un evento ideato e organizzato dallo Studio Coronel in partnership con il Comune di Courmayeur, con il patrocinio di ADI – Associazione per il Disegno Industriale e dell’Ordine degli Architetti della Valle d’Aosta.

Peak of Taste

Dopo il successo registrato l’anno scorso Courmayeur torna a proporre, a marzo, Peak of Taste, la rassegna dedicata alle esperienze food di alta qualità. In programma una serie di cene in quota nei ristoranti sulle piste e nei rifugi, “ambassador” del gusto italiano e valdostano, oltre che aperitivi, talk e incontri con chef stellati. Tanti gli ospiti attesi ai piedi del Monte Bianco, in particolare nomi di rilievo del panorama gastronomico e giovani talenti della cucina, ma anche bartender e mixologist. La rassegna dedicata alle vette del gusto punta i riflettori sul cibo non solo come esperienza, ma anche come prezioso network di relazioni: intorno alla tavola si creano legami e si esalta l’unicità delle produzioni Made in Italy e Made in Courmayeur.

Leggi anche: Sciare a Courmayeur, tutte le informazioni su impianti, piste, skipass e meteo

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

Potrebbe interessarti anche...

Nessun Tag per questo post