Le più belle escursioni sul Monte Bianco in estate

Escursioni sul Monte Bianco in estate

Le escursioni sul Monte Bianco in estate sono un’emozione per tutti, grandi, piccini e famiglie. Ovviamente non parliamo di salire in vetta, per la via normale italiana o quella francese, che sono vere e proprie vie alpinistiche che richiedono preparazione tecnica e fisica specifiche e attrezzatura adeguata, né parliamo dell’attraversamento dei ghiacciai, raggiungibili da Punta Helbronner tramite la funivia Skyway Monte Bianco, che è un’altra attività che richiede preparazione tecnica e la presenza di una Guida Alpina certificata. Ma intorno al Monte Bianco ci sono numerosissimi percorsi di trekking, sentieri per camminate, itinerari per escursioni nella natura più o meno difficili grazie ai quali scoprire tutto il fascino di questa iconica montagna. Il Monte Bianco è il simbolo della storia dell’alpinismo, e sprigiona una fascino magnetico anche in chi si “limita” a delle semplici escursioni al cospetto della sua maestosità: le immense pareti di granito e le distese di ghiaccio da cui spuntano guglie verticali e acuminate sono uno spettacolo impagabile anche per chi non si sente alpinista ma “semplicemente” ama la montagna. E non c’è niente di più bello e appagante dell’andare alla scoperta della vetta più alta d’Europa avventurandosi per qualche ora, un giorno o più in una delle numerose escursioni estive sul Monte Bianco.

Pubblicità

Escursioni sul Monte Bianco in estate: il Tour du Mont Blanc

Il Tour du Mont Blanc è uno dei più bei trekking non solo delle Alpi ma al mondo: il TMB è di fatto il giro completo del Monte Bianco, un lungo trekking di 170 km tra Italia, Svizzera e Francia, per noi italiani con partenza e arrivo idealmente a Courmayeur, ufficialmente suddiviso in 7 tappe per 60 ore di cammino e 10.000 metri di dislivello. Detto così può spaventare chi non ha esperienza di lunghi trekking in montagna, ma in molti lo suddividono in 10 giorni, prendendosi il tempo di fare tutto con calma e godersi ogni momento, e soprattutto non è un trekking tecnicamente impegnativo: certo bisogna avere abitudine al cammino in montagna, non è una semplice passeggiata, ma i sentieri sono prevalentemente escursionistici, ben tracciati, segnalati e mantenuti, ci sono numerosi punti di appoggio lungo il percorso nonché rifugi dove pernottare (sempre meglio prenotare con un certo anticipo). Ovviamente, trattandosi di un percorso di alta montagna, il Tour Mont Blanc è un trekking da fare nella bella stagione, da giugno a settembre, quando non solo sono aperti i rifugi ma tendenzialmente non si rischia di trovare neve lungo il cammino (anche se potrebbe capitare).

Powered by Wikiloc

La balconata del Monte Bianco, il sentiero più bello d’Italia

Per molti la balconata del Monte Bianco è il sentiero più bello d’Italia, e non ci sono molti motivi per dubitarne. La cosa interessante è che si tratta di un trekking semplice, davvero adatto a tutti, splendidamente panoramico e affascinante, una vera e propria terrazza da cui ammirare a lungo e nella sua interezza i 4810 metri del re delle Alpi. Questo itinerario è un grande classico che parte da Planpincieux, località del comune di Courmayeur in Val Ferret, e giunge fino al rifugio Bonatti, sempre sovrastati dall’imponente sagoma delle Grandes Jorasses. Sostanzialmente è un tratto della prima tappa del TMB, sicuramente uno dei più entusiasmanti dal punto di vista scenografico e naturalistico, e senza dubbio il modo migliore per cominciare a innamorarsi di questa bellissima montagna.

Powered by Wikiloc

Escursione estiva sul Monte Bianco: la balconata della Val Veny

Quella della Val Veny è l’altra spettacolare balconata sul Monte Bianco, e corrisponde al 4° giorno del TMB se affrontato in senso antiorario secondo la classica guida di Kev Reynolds. Il punto di partenza di questa facile escursione giornaliera è La Visaille, che si raggiunge in autobus da Courmayeur (oppure in auto, e solo nella stagione estiva perché la valle in inverno non è accessibile): da qui si risale la valle fino a incrociare il sentiero TMB che sale fino a 2400 metri e poi ridiscende al Rifugio Maison Vieille. Dal rifugio volendo in estate c’è la funivia per ridiscendere a Courmayeur, ma la cosa più bella è sicuramente ridiscendere direttamente a Courmayeur sempre seguendo il sentiero TMB.

Powered by Wikiloc

Se si vuole godere maggiormente degli spettacolari panorami della Val Veny si può pensare di spingersi fino al Col de la Seigne, il valico alpino che divide Italia e Francia, passando per il lago Combal e il rifugio Elisabetta, un tratto splendidamente soleggiato e panoramico.

Powered by Wikiloc

Escursione al Monte Bianco tra Italia e Svizzera: il Col Grand du Ferret

Quella del Col Grand du Ferret è la classica escursione per passare da La Thuile alla Svizzera Vallese. È un percorso che si può fare in un giorno, con bei panorami sul Mont Dolent, e che rappresenta anche un punto di passaggio dell’Ultra Trail du Mont Blanc, l’ultra-maratona che corre appunto intorno al Monte Bianco.

Powered by Wikiloc

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità