Gli hiking e vertical resort di Cortina d’Ampezzo

Cortina d’Ampezzo è sempre più avventura verticale, con l’occhio ai passi e alle vette che la circondano: non solo la The North Face Lavaredo Ultra Trail, una delle gare di trail running più attese, seguite e partecipate circuito internazionale Ultra-Trail World Tour, ma anche oltre 400 km di sentieri segnalati – con i cartelli e le indicazioni ma anche con le tracce GPS – lungo i quali fare semplici camminate o vere e proprie escursioni avventurose nella natura.

Pubblicità

All’interno del Parco Naturale delle Dolomiti d’Ampezzo si può infatti approfittare del Dolomiti Trekking Tour, un servizio organizzato tra 56 rifugi e veri e propri hiking resort, che oltre al pernottamento prevedono anche il trasporto bagagli e una serie di comodità aggiuntive come colazioni e menù energetici, noleggio di bastoncini telescopici, packed lunch, acqua e tè per borracce, tisane naturali a tutte le ore e prenotazione di guide alpine e trainer personalizzati.

E non ci sono solo le escursioni e il trail running: intorno a Cortina si trovano 850 itinerari di arrampicata sportiva, 1000 vie di scalate classiche e moderne e oltre 15.560 metri di vie ferrate, ben 29, differenziate per grado di difficoltà. Fra queste le due nuove vie aperte nel 2013 al Cason de Formin (Buon compleanno Nat e La beffa) e il sentiero dei Kaiserjaeger per seguire le tracce della Grande Guerra.

Senza contare le palestre di roccia come quella storica delle 5 Torri e la nuova falesia Crepo Longo sul Faloria. Tutto compreso nel Cortina Vertical Resort, anche questo con servizi dedicati agli arrampicatori, e nel Climbe&Ride, l’originale combinazione arrampicata e mountain bike con cui dedicarsi agli sport verticali e poi scendere a valle in sella alla propria MBT.

Clicca ‘Mi Piace‘ e segui anche la nostra pagina Facebook Sportoutdoor24

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità