‘Animals with cameras’, documentario BBC dove gli animali filmano se stessi

animals_with_camera_1

“Animals with cameras” è un’affascinante iniziativa della BBC che ha realizzato una serie di documentari sulla natura e sugli animali girati da uno staff di video operatori davvero speciale:  animali dotati di videocamere hanno filmato se stessi, il loro habitat e luoghi mai visti prima. Questi documentari della BBC, rete televisiva inglese famosa per la qualità e spettacolarità dei suoi prodotti documentaristici (l’ultimo, ‘Planet Earth II’, è stato il documentario più visto di sempre in Gran Bretagna), vanno in onda su BBC One.

>>Leggi anche: Planet Earth II, quando la natura lascia senza fiato

Una nuova visione del mondo animale

Questa nuova serie è stata realizzata da Gordon Buchanan, cameraman veterano di questo tipo di produzioni,  e permette di arrivare in luoghi mai visti prima come tra gli alberi insieme agli scimpanze’, così come nelle profondità marine o tra i pinguini per scoprire le loro abitudini e i loro movimenti. La BBC, proprio per la specificità di questo esperimento televisivo ha deciso di condividere queste immagini con gli scienziati che stanno studiando determinate specie animali.

>>Leggi anche: Wildlife Photographer of the Year 2017, i vincitori

Minimo disturbo per gli animali

Le nuove tecnologie hanno consentito di ‘installare’ sugli animali delle micro camere in modo che non venissero disturbati nella loro quotidianità. “Il benessere degli animali è estremamente importante per noi – ha detto Dan Rees, produttore di ‘Animals with cameras’ – L’ultima cosa che volevamo era creare fastidio e angoscia negli animali”.

>>Leggi anche: Le più belle foto di uccelli al Bird Photographer of the Year

animals_with_camera_1Veri protagonisti

Tra gli animali che hanno ‘ripreso’ se stessi in questa serie ci sono i suricati che, secondo quanto detto dalla produzione, sono il sogno di ogni regista. Questo animale ha una grossa personalità, è fotogenico e passa molto tempo in posizione eretta, cosa non trascurabile per la qualità delle immagini. In altre occasioni non è stato così facile e il rischio è stato quello di non recuperare gli strumenti che gli animali indossavano, cosa che non è accaduta con scimpanzé, ghepardi e gli stessi suricati abituati ad avere scienziati che interagiscono con loro ogni giorno.

>>Leggi anche: Comedy Wildlife Photography Awards, le foto della natura tutta da ridere

Il trailer di “Animals with cameras”

Prendersi cura della natura

Uno degli scopi di questa produzione è quella di creare la consapevolezza della fragilità dell’ambiente in cui viviamo e di quello che tutti possono fare per preservarlo. Questi “speciali cameraman” hanno contribuito a lanciare questo messaggio oltre a farci scoprire e apprezzare molti segreti del mondo animale.

>>Leggi anche: “We, the people”, fotografie che uniscono terra, natura, ambiente e popoli

 

[photo credits: bbc.com]

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *