5 voli low cost per una vacanza in Europa fuori dal comune

avventure-europa-low-cost-georgia

Spagna, Grecia, Corsica, Georgia e Irlanda. Nel vecchio continente ci sono ancora esplorazioni da fare e avventure da vivere. Sia in terre poco frequentate come la Georgia che in posti molto battuti dal turismo di massa. E, seguendo i nostri consigli, lo puoi fare a costi molto contenuti, sfruttando gli scali delle compagnie di volo low cost come Ryanair, Easy jet, Wizzair.

Forse non scoprirai nuovi paradisi naturalistici o resti archeologici che cambiano la storia, ma puoi arrivare facilmente in una città e partire per sentieri poco battuti, attraversare foreste quasi vergini, conoscere popolazioni di cui non hai mai sospettato l’esistenza, assaggiare piatti misteriosi, tornare con ricordi esaltanti. Viaggiare davvero, insomma.

Ecco cinque avventure fuori dalle solite rotte che valgono il (risicato) biglietto dell’aereo.
[foto homepage: LubosHouska/Pixabay]

 

Vigo – Costa de la Muerte e Isole Cies

La cittadina spagnola è la base per due avventure niente male, in genere trascurate a favore di altre più celebri. Salendo verso nord si può percorrere il versante sud del Cammino di Santiago esplorando a piedi la Costa de la Muerte. Il sentiero scorre su tratti a picco sul mare, fra panorami maestosi quanto definitivi, totalmente diversi da quelli che si vedono lungo il tratto canonico del Camino.

Oppure, una volta atterrati, si può prendere il traghetto per le Isole Cies: è solo mezz’ora di navigazione dalla costa ma tornerai indietro nel tempo, su un piccolo arcipelago scintillante come i Caraibi, dove vivere avventura totalmente free e outdoor. Qui non ci sono macchine né case, ma un campeggio, due ristorantini, milioni di gabbiani e la natura selvaggia.

Isole Cies - foto Martino De Mori

 

Noi ci siamo stati e ne abbiamo parlato qui.

Si vola su Vigo con Ryanair, in certi periodi a prezzi davvero modici (anche sui 30 euro a tratta).
[immagine Martino De Mori]


>> Leggi anche:  La Strada delle 52 Gallerie del Pasubio, i consigli per affrontare una delle vie più pericolose del mondo

Kutaisi – i parchi del Caucaso

Tbilisi è un po’ lontana dalle vette del Caucaso, ma se si atterra all’aeroporto di Kutaisi, i monti della Georgia diventano più a portata di mano dall’Italia. Una volta atterrati si può affittare un fuoristrada (con autista, magari) e raggiungere velocemente i parchi nazionali del Grande Caucaso (tutti collegati fra di loro).

ushghuli-grorgia-Unesco

Fare trekking qui, fra i 3 e i 5mila metri, attraversando foreste e villaggi inesplorati, incontrando i fieri montanari che parlano una lingua a noi incomprensibile, e rimanendo stupefatti di fronte alle guglie di di Ushghuli (patrimonio Unesco) vi farà sentire dei veri avventurieri.
Non è un caso che una delle più grandi avventure della mitologia si svolge qui, quella di Giasone e gli Argonauti alla ricerca del Vello d’oro.

Kutaisi è raggiungibile con i voli Wizzair che partono da Bergamo Orio al Serio. Si può fare andata e ritorno in 5 o 8 giorni spendendo circa 150 euro a testa.

[immagine M Guejiani © National Commission of Georgia for UNESCO]

>> Leggi anche: I Balcani in bici, da solo: un viaggio pazzesco fra Albania, Montenegro, Bosnia e Croazia

Preveza – Epiro e isole

Mai sentito parlare dell’Epiro? Si studia nei libri di storia antica perché fu sede di una importante civiltà illirica; è da qui che deriva il termine di ‘Vittoria di Pirro’. Il turismo di massa predilige le Cicladi e c’è spazio per chi ha voglia di viaggi ricchi di esperienze inaspettate e suggestioni nuove. Per dirne iun’altra: il fiume Acheronte, considerato il passaggio ‘segreto’ per l’INferno dagli antichi, è proprio in Epiro.

 

avventure-europa-low-cost-Acheronte

Siamo in una zona al confine fra Grecia e Albania, dove ci si può divertire in trekking sulla catena dei monti Pindo, alla ricerca di villaggi fermi nel tempo, boschi intatti, popolazioni accoglienti e spiagge frequentate solo dai locali, nonostante la vicinanza con l’Italia.

Si può esplorare l’Epiro atterrando a Preveza (con Easy Jet) o a Corfù (Easy Jet e Ryanair) e poi prendere un traghetto per Igoumenitsa.

[immagine Samuli Lintula Wikimedia]

>> Leggi anche: Il deserto del Negev in Israele a piedi o in bici, le tappe di un viaggio epico

Bastia – Desert des Agriates

La Corsica è terra d’elezione per gli amanti dell’outdoor e della natura selvaggia. Per chi vuole qualcosa di diverso dalle spiagge (pur splendide) ci sono i sentieri del Desert d’Agriates, una regione che va dalla spiaggia di Ostriconi alla cittadina di Saint Florent. Si cammina in una terra disabitata, selvaggia e impervia, con creste rocciose sferzate dal vento, valli ricoperte di macchia mediterranea e spiagge di sabbia bianchissima su un mare trasparente e cristallino come ai Caraibi.

Sentieri Escursionistici Deseert des Agriates
Pe capire il fascino selvaggio di questa zona leggi il nostro reportage qui.

A Bastia atterrano voli Easy Jet con partenze da varie città italiane.

>> Leggi anche: Le valli scozzesi più belle dove fare trekking e mountain bike

Knock – Donegal e Wild Atlantic Way

Per esplorare il poetico nord dell’Irlanda si può sfruttare lo scalo di Knock, nella regione del Mayo. Da lì si possono visitare alcune cittadine interessanti come Westport a ovest e galway a sud, ma soprattutto si può raggiungere Sligo e poi inoltrarsi lungo la Wild Atlantic Way, la strada che percorre la costa nord fino al Donegal fra scogliere popolate di uccelli, Arranmore e altre isole abitate da foche, cieli definitivi e pub molto accoglienti.

Foto: wildatlanticway / YouTube

Abbiamo raccontato le suggestioni di questa zona qui.

Ryanair ha voli su Knock che nei momenti migliori hanno prezzi a partire da circa 16 euro.

 

>> Leggi anche: Viaggiare nei luoghi che sono stati set cinematografici

©RIPRODUZIONE RISERVATA