Bici elettrica pieghevole Gocycle GX, ebike folding estrema e bellissima

gocycle-gx

 

La bici elettrica pieghevole Gocycle GX, ebike estrema e bellissima da vedere, è il nuovo modello proposto dalla casa inglese che si aggiunge alle GS e G3. Si tratta di un folding bike alimentata elettricamente pensata per il commuting urbano, il tragitto casa lavoro con cambio di mezzi di trasporto. Segue la linea estrema dei modelli della casa inglese di Richard Thorpe, con un design originalissimo un po’ spaziale e un po’ senza tempo. Andiamo a scoprirla.

 

 

Gocycle GX bici elettrica pieghevole dal meccanismo migliore

Dopo la GS, di cui abbiamo parlato qui insieme alle altre bici pieghevoli migliori, Gocycle ha appena messo in catalogo la GX, evoluzione del modello della sua folding bike più importante. Si tratta di una bici urban da ultimo miglio, pensata per il commuting e per un pubblico di alto profilo.

Le sue caratteristiche migliori, che eredita dalla GS, sono il design raffinato, la struttura in fibra di carbonio e magnesio, i materiali di grande qualità e il meccanismo di folding unanimemente considerato una bomba. La GX si ripiega in 10 secondi ‘veri’ collassando in una dimensione molto ridotta e nonostante non sia leggerissima (17,8 kg) non richiede una forza da gorilla per essere trasportata su e già per treni, metro e auto, come succede per alcune bici pieghevoli.

 


Una volta ripiegata, rimane con le due ruote a terra e può essere spinta e guidata con facilità per le strade e i marciapiedi. E quando ci si ferma può essere mantenuta in equilibrio grazie a una sorta di cavalletto centrale.

Queste soluzioni sono merito di Richard Thorpe, ingegnere di McLaren che ha abbandonato una carriera brillante nell’automotive per dedicarsi al suo sogno di costruire bici elettriche di alta gamma. Così nel 202 ha fondato Karbon Kinetics, la casa che produce le Gocycle.

 

Gocycle GX, le caratteristiche tecniche della ebike pieghevole

La componentistica delle bici elettriche Gocycle è tutta originale. La GX è alimentata da una batteria da 22 V e 13.7 Ah (300 Wh), che è nascosta nel telaio, invisibile ma removibile, cosa che aumenta la sicurezza rispetto ai furti. permette un range medio di autonomia di 65 km.

 

Sul motore la GX propone due opzioni: 250 o 500 watt (più adatto alla leggi americane). Il sistema di cambio è Shimano Nexus 3, con freni idraulici davanti e dietro. Il sistema di sospensioni singole fronte e retro dà il tocco caratteristico alle bici Gocycle, come nella GS.

La bici raggiunge una velocità consentita dalla legge di 25 km/h, spinta da una batteria. I livelli di assistenza si possono anche impostare tramite la app dedicata. E si possono monitorare da una barra di led luminosi sul manubrio: non c’è il display per ragioni di spazi e per facilitare il meccanismo di ripiegamento; è lo smartphone a fare da display.

 

>> LEGGI ANCHE: Bici elettrica pieghevole: come sceglierla e quanto costa

 

Quanto costa la bici Gocycle GX

La Gocycle GX non è proprio per tutti. Costa 3199 euro e si può ordinare sul sito ufficiale della casa. In atTesa di trovarla a prezzi inferiori su Amazon, come succede per la GS.

In un panorama in cui esistono bici elettriche pieghevoli da 4-500 euro (ne parliamo qui) la GX sembra un’idea estrema, e lo è. Ma si tratta anche di un oggetto dal design senza tempo e dalla qualità assoluta.

 

 

Se vuoi approfondire il mondo delle bici elettriche puoi leggere questi nostri articoli

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA