Il nuovo hub per smartphone di Bosch per e-bike intelligenti

bosch-smartphonehub

 

Bosch ha lanciato il suo nuovo hub per smartphone, da usare come display di bordo per le e-bike, rendendole più intelligenti. Si chiama SmartphoneHub ed è progettato per tenere costantemente connessa la bicicletta elettrica e monitorare il motore. Ha diverse funzioni e vuole aiutare il ciclista a seguire al sua strada dandogli supporto. Dai comandi vocali al monitoraggio delle prestazioni, dal controllo della bici all’intrattenimento, alle mappe, al meteo. Utilizzandolo da solo o come dock per il telefonino, il dispositivo di Bosch vuole rendere la bici a pedalata assistita più smart e sicura, utilizzando il principio dell’Internet delle Cose.

 

 

Il nuovo dispositivo SmartphoneHub di Bosch

L’hub di Bosch, che ha da poco presentato anche il nuovo pacchetto motore-batteria in arrivo nel 2020, è parte integrante della suite di componenti per biciclette elettriche Bosch e si monta direttamente sul manubrio.

In realtà il nuovo SmartphoneHub non è solo un display: è stato progettato pensando alla connettività. Può essere utilizzato in modalità standalone, visualizzando informazioni sulla e-bike sullo schermo LCD da 1,5 pollici. Oppure come dock per lo smartphone, in cui avere ulteriori informazioni sullo schermo (più grande) del telefono.

 

 

>> LEGGI ANCHE: Le bici elettriche economiche da comprare subito

 

Come funziona l’hub di Bosch per le e-bike

Tutti i nuovi sistemi di motore Bosch dalla linea 2020 in poi saranno compatibili con SmartphoneHub. Ci sarà anche la compatibilità con i sistemi di motore Bosch Active Line già a partire dall’anno modello 2018.

Il sistema è progettato per essere utilizzato con uno smartphone, indipendentemente dal fatto che il telefono sia effettivamente connesso fisicamente. I ciclisti possono persino tenere in tasca il telefono, pur mantenendo la funzionalità di SmartphoneHub. Un vantaggio per chi va in mountain bike elettrica o per chi viaggia su terreni difficili.

In questo senso è utile la funzione dei comandi vocali, che consente di ascoltare comandi, navigare sul web e dare altri suggerimenti dal dispositivo senza distogliere lo sguardo dal sentiero.

 

 

L’Internet delle Cose sulle bici elettriche

SmartphoneHub si associa alla app COBI.Bike, dando all’utente una gamma di funzioni variegata, dalla navigazione al controllo della musica, dal monitoraggio dell’attività fitness alle chiamate, dalla diagnostica della bici elettrica all’integrazione con servizi e app per smartphone.

Si tratta di un passo in avanti del mondo delle bici elettriche nell’Internet of Things. Secondo il CEO di Bosch eBike Systems, Claus Fleischer: “La connettività è l’argomento del futuro per le biciclette, in particolare le e-bike: le biciclette connesse offriranno agli utenti possibilità quasi illimitate. Stiamo già lavorando a soluzioni per la mobilità del futuro”.

La app usa mappe 2D o 3D per guidare i rider verso la destinazione. Si può anche ottenere le istruzioni di navigazione, le informazioni meteo, i dati di allenamento (prestazioni, distanza, ritmo, calorie bruciate) e si può anche collegare un cardiofrequenzimetro tramite Bluetooth. SmartphoneHub può trasformarsi in un personal trainer collegandosi a servizi di fitness e salute come Apple Health, Google Fit, Strava e komoot. E accede a servizi di streaming di musica e audio book, come Spotify o Audible.

 

 

 

I nostri consigli sulla bici elettrica:

 

 

 

Se ti interessa il ciclismo puoi leggere anche gli altri nostri contenuti su:

 

Se sei appassionato di MTB potrebbero interessarti anche questi altri nostri articoli:

 

 

 

(foto Bosch)

 

 

 

 

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA