Cinque Terre: la Via dell’Amore riaprirà nel 2019

Via dell'Amore - Cinque Terre

Uno stanziamento complessivo di 5 milioni di euro consentirà di dare il via, entro la fine del prossimo anno, alla ricostruzione della Via dell’Amore, famoso percorso di poco meno di un chilometro tra Riomaggiore e Manarola, nelle Cinque Terre, in Liguria. Questo spettacolare ‘sentiero’ a picco sul mar Ligure e conosciuto in tutto il mondo, fu chiuso nel 2012 dopo che, a causa del dissesto idrologico, una frana ferì alcune turiste australiane.

>Leggi anche Da Ponente a Levante, la Liguria da vivere outdoor

Riaprire la Via dell’Amore non sarà una “passeggiata”

Da allora e fino al 2015 la Via dell’Amore è rimasta chiusa. Successivamente fu aperta, dopo alcuni lavori, per un breve tratto di circa 200 metri, ma per poter ripercorrere interamente questo suggestivo tratto affacciato sul mare bisognerà aspettare ancora. I lavori previsti non saranno una “passeggiata”: si tratterà di un cantiere complesso proprio perché il sentiero si trova tra pareti a picco e il mare.

>Leggi anche Trekking al mare: tre percorsi nel genovese

Una passeggiata famosa in tutto il mondo

La Via dell’Amore è uno dei luoghi più romantici e caratteristici che l’Italia può offrire e costituisce una delle più importanti attrazioni turistiche della Liguria, oltre a essere parte integrante del Parco nazionale delle Cinque Terre e dell’area dichiarata dall’UNESCO patrimonio mondiale dell’umanità. La Via dell’Amore è parte di un più lungo percorso conosciuto come ‘sentiero azzurro’, che attraversa l’intero territorio delle Cinque Terre da Riomaggiore a Monterosso. È un sentiero che corre a una trentina di metri sul livello del mare collegando tutti e cinque i borghi, un itinerario quasi d’obbligo per turisti e camminatori che, magari, alla fine della loro fatica possono rifocillarsi assaporando qualche piatto della cucina ligure, bagnato da un bicchiere di Sciacchetrà, tipico vino di queste parti.

>Leggi anche Il sentiero delle Batterie, da Camogli a San Fruttuoso

cinque terreDal 1930 quanti innamorati lungo questa via

La nascita di questo sentiero è dovuta ad un lavoro di ampliamento, iniziato nel 1920, della galleria della linea ferroviaria La Spezia-Genova che collega Riomaggiore a Manarola. Per realizzare quest’opera e per congiungere i due cantieri opposti furono aperti nella roccia due sentieri. Terminati i lavori, gli abitanti delle due località liguri cominciarono a pensare di utilizzare e unire i due sentieri per consentire un più veloce percorso tra i due borghi marinari. Negli anni Trenta nacque così la Via dell’Amore.

Oltre a Riomaggiore e Manarola, le Cinque Terre sono composte dalle splendide Corniglia, Vernazza e Monterosso. Località che hanno ispirato anche molti poeti e scrittori come Dante Alighieri, Petrarca, Gabriele D’Annunzio e Eugenio Montale.

©RIPRODUZIONE RISERVATA