Correre e andare in bici a Milano lungo il Naviglio della Martesana

 

Se cerchi consigli per correre o andare in bici a Milano lungo il Naviglio della Martesana, ti trovi nel posto giusto.  Una corsa o un giro in bici lungo la Martesana è sempre un’ottima idea. Stiamo parlando di un territorio che permette agli sportivi di Milano e hinterland di fare cicloturismo, runningattività fisica lontani dalle automobili e dal grigiore delle vie urbane, immersi nel verde e nel fresco di un contesto molto diverso dai classici parchi. Noto anche come Naviglio Piccolo, questo antico corso d’acqua attraversa dodici comuni milanesi e scorre a cielo aperto fino a via Melchiorre Gioia, zona Greco, collegando di fatto la città con il fiume Adda. Chi vive a Cernusco (MI), ad esempio, può quindi incrociarsi con un “milanese doc” che abita vicino alla metropolitana di Sondrio o Centrale MM3, vista la notevole lunghezza della pista ciclopedonale (37 chilometri circa) che segue il canale.

 

>> Leggi anche: Dove correre a Milano: 6 percorsi nei parchi in città

 

Dove correre sul Naviglio Martesana

È possibile percorrere la Martesana verso Trezzo sull’Adda passando per Vimodrone, Cernusco, Cassina de’ Pecchi e così via, ma l’itinerario preferito dai runner meneghini è quello che inizia in via Padova-piazza Costantino e termina in via Melchiorre Gioia (o viceversa). Lungo circa 7 chilometri e ideale per gli allenamenti pre-maratona, il tracciato in questione permette allo sportivo di tuffarsi nel verde di un’ambientazione ben distante dai canoni cittadini, con alberi fioriti, giardini di ville pittoresche, piccoli parchi dotati di fontanelle e il corso d’acqua di fianco (non le nutrie che lo popolano) che rendono il tutto  più suggestivo.

 

05-Naviglio Martesana-FlickrCC Nicola Poluz

 

Un punto particolarmente incantevole si trova all’altezza del ponticello di Piazza dei Piccoli Martiri (fermata Gorla MM1), dove la stagione primaverile e quella autunnale danno il loro meglio con esplosioni di colori che si sposano perfettamente con il Naviglio. Il percorso, asfaltato e prevalentemente pianeggiante, ha come unico difetto il fatto che, in un paio di zone, tende a restringersi un po’ troppo. D’estate è eccellente per correre al fresco quando il caldo diventa insopportabile.

 

>> Leggi anche: City Outdoor Games 2017: a Milano dal 15 al 17 settembre in Darsena

I percorsi in bici lungo il Naviglio Martesana

Gite familiari o allenamenti lunghi e intensi? La Martesana è ottima per ogni esigenza anche quando si parla di bicicletta, con il fondo asfaltato che rende il tracciato adatto a tutti i tipi di mezzi a pedali. La pista, però, è ciclopedonale e le bici sfrecciano di fianco ai pedoni: per tale ragione è necessario procedere a velocità moderate.

Il percorso completo parte da via Melchiorre Gioia a Milano e termina dopo circa 37 chilometri a Concesa, frazione di Trezzo sull’Adda, dove nasce la ciclabile dell’Adda che prosegue in direzione Lecco.

 

Consigli comprare bicicletta usata

 

L’itinerario tocca numerosi centri abitati e quindi, per chi vuole fare una pausa, sono presenti bar economici o ristoranti in cui rifocillarsi prima di ripartire.

In molti comuni dell’hinterland raggiunti dal Naviglio (Cologno, Vimodrone, Cernusco, Cassina de’ Pecchi, Bussero, Gorgonzola e Gessate), inoltre, ferma la linea M2 della metropolitana che consente ai più stanchi di caricare la bici sul vagone per tornare in città.

 

 

I 6 parchi di Milano in cui fare running e fitness

Se alcune zone milanesi possono essere affollate, in compenso in città c’è ampia scelta sui parchi in cui correre e allenarsi. Noi li abbiamo provati e ‘recensiti’:

Se vuoi, puoi cercare di fare kayak, canoa e canottaggio in città, trovando meno traffico.

O provare a uscire da Milano, sul Canale Villoresi.

O ancora più fuori, nel Parco della Brughiera Briantea, o sulla bellissima ciclabile di Comabbio.

 

Ti è piaciuto questo articolo? Parliamone sulla nostra pagina Facebook

 

 

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA