Cosa serve per andare ad arrampicare

Cosa serve per andare ad arrampicare

Per andare ad arrampicare, almeno in falesie adatte anche a chi si sta avvicinando gradualmente all’arrampicata, e cioè attrezzate per monotiri con ancoraggi fissi per l’assicurazione e la calata, bastano davvero poche cose. L’attrezzatura da arrampicata di cui stiamo parlando non è quella per le vie alpinistiche e nemmeno quella per vie multipitch ma solo ciò che è necessario per andare ad arrampicare su pareti di roccia naturale alte al massimo 30 metri. Poche cose, tecniche e da scegliere accuratamente, che possono costare al massimo poche centinaia di euro in tutto.

Cosa serve per andare ad arrampicare

L’attrezzatura da arrampicata è (relativamente) poco costosa, sicuramente meno di quella necessaria per fare alpinismo e spesso anche per praticare altre attività in montagna. Tuttavia prima di pensare a cosa serve per andare ad arrampicare è importante capire davvero che dall’attrezzatura dipende la tua sicurezza, oltre che il divertimento: quindi scegli solo attrezzatura da arrampicata che sia omologata UIAA (Unione Internazionale delle Associazioni Alpinistiche) e CEN (Comitato Europeo per la Normazione), e normalmente quella delle migliori marche lo è, e prima di tutto impara a usarla seguendo un corso con le Guide Alpine. Una buona idea per iniziare ad arrampicare è anzi proprio quella di prendere lezioni e intanto usare attrezzatura a noleggio, per conoscere e capire le differenze tra i diversi modelli, e solo quando hai una certa consapevolezza procedere all’acquisto; per iniziare ad arrampicare puoi anche leggere i nostri altri consigli.

Per andare ad arrampicare servono:

  • Corda
  • Scarpe
  • Imbrago
  • Freno
  • Rinvii
  • Casco
  • Sacchetto con magnesite

Corda per andare ad arrampicare

È il primo dispositivo di sicurezza nell’arrampicata, e tutti i tipi di corda sono costituiti da un nucleo interno e da una guaina: qui le spieghiamo bene e nel dettaglio. Tuttavia, per le prime volte, va più che bene una corda da 70 metri, di diametro da 9,8 mm. Per quelle più tecniche ci sarà sicuramente tempo.

Scarpe per arrampicare

Sulle scarpe per arrampicare si apre un mondo: qui abbiamo spiegato come scegliere le scarpette da arrampicata e in generale, se sono le prime volte che arrampichi, lascia perdere i modelli top rigidi e arcuati, e anche l’idea che la scarpetta per arrampicare debba essere per forza di cose di almeno un paio di numeri inferiore alle tue solite scarpe. Ci sono scarpette da cimbing per beginner che sono morbide, flessibili e confortevoli. Più che altro bada che aderiscano bene al piede: ce ne sono con la pianta più o meno larga, con la tomaia più o meno alta e ciascuno deve trovare quella che avvolge bene il proprio piede.

Imbrago per arrampicare

L’imbrago è quel dispositivo che si infila in vita e sulle gambe e che permette di assicurarsi alla corda. Anche d imbragature per arrampicare ce ne sono di diversi modelli e prezzi e anche in questo caso la priorità deve essere il comfort: l’importante è scegliere la taglia giusta (sì, gli imbraghi hanno le taglie) e all’inizio puntare su leggerezza e comodità. I modelli più evoluti, per esempio con la regolazione dei cosciali, arriveranno in seguito.

Freno per arrampicare

Insieme alla corda e all’imbrago il freno per arrampicare è un fondamentale dispositivo di sicurezza. La cosa importante da sapere è che ne esistono sostanzialmente due tipologie: autobloccanti, che cioè bloccano automaticamente la corda nel caso di trazione improvvisa, e non autobloccanti, che presuppongono quindi l’intervento del compagno che sta facendo assistenza. No, non esiste uno più sicuro dell’altro in assoluto, benché gli autobloccanti siano ormai i più diffusi, e sì è sempre fondamentale prestare una continua e scrupolosa attenzione: solo così si prevengono gli incidenti.

Rinvii per arrampicare

I rinvii per arrampicare sono quelle coppie di moschettoni uniti da una fettuccia di tessuto che servono per collegare la corda alle protezioni fisse (spit, fix o fittoni) man mano che si procede nell’ascensione. Quanti ne servono? Dipende dalla lunghezza del tiro e dal numero di protezioni fisse ma per una falesia da una trentina di metri ne potrebbero servire da una dozzina e una quindicina.

Casco per arrampicare

Anche il casco per arrampicare è un dispositivo essenziale per la sicurezza, sia nel caso di urti (meno probabile) che di caduta di materiale dall’alto (più probabile). Essenziale che sia certificato EN 12492 per la protezione negli sport di montagna (dovresti trovare la dicitura all’interno, insieme all’etichetta) e come consiglio è preferibile, all’inizio, puntare su caschi comodi, leggeri e ben areati. Da sapere anche che i caschi per arrampicata hanno le taglie, che dipendono dalla circonferenza della testa.

Prima di andare in falesia puoi farti una cultura sui termini dell’arrampicata con la nostra guida al climbing dalla A alla Z oppure avvicinarti a questo sport in una delle palestre di arrampicata indoor come queste.

Credits photo: Image by Pete Linforth from Pixabay

©RIPRODUZIONE RISERVATA