Dove sciare a Pasqua in Italia, Francia, Austria e Svizzera

sciare-pasqua-italia-svizzera-francia-austria

 

Sciare a Pasqua può essere una buona occasione per trascorrere qualche giorno di vacanza in località di montagna in Italia e nei paesi confinanti, come Francia, Austria e Svizzera. Inoltre chi ha figli può sfruttare le vacanze pasquali e concedere ai bambini qualche giorno di break sulla neve. In questa stagione non è facile trovare la neve e impianti aperti, per cui è opportuno scegliere località ad alta quota, meglio ancora se con piste sui ghiacciai. Scopriamo le migliori mete per sciare a Pasqua fra Italia (Lombardia, Piemonte, Veneto e Trentino Alto Adige), Francia, Austria e Svizzera. Per fare sci da discesa, sci di fondo, ciaspole, sci alpinismo, slittino e le altre attività che puoi fare sulla neve.

 

 

Dove sciare a Pasqua in Italia, Francia, Austria e Svizzera

Non sempre c’è la possibilità ma sciare in primavera è particolarmente piacevole perché il clima è più mite, ma per andare sulle piste è meglio prediligere le ore pomeridiane in quanto la neve è più soffice. Infatti durante la notte il manto nevoso si ghiaccia e nelle prime ore del mattino la neve può essere ancora molto dura, rendendolo difficile la sciata. La nostra indagine riguarda gli impianti e comprensori sciistici aperti a Pasqua, fra Italia, Francia, Svizzera e Austria. Si scia nelle località più alte ma, complice un’ondata di freddo tardivo, si potrebbe anche scendere a quote più basse. Ecco i posti migliori per sciare a Pasqua.

 

>> LEGGI ANCHE: Neve a misura di bambino: tutti i migliori baby snow park d’Italia

 

Dove sciare a Pasqua in Italia

In Italia ci sono numerose località sciistiche, ma non tutte riescono a garantire la neve fino in primavera, in quanto si devono presentare specifiche condizioni che consentano al manto nevoso di preservarsi a stagione inoltrata: esposizione (vengono privilegiate per questo località in ombra), morfologia (avvallamenti che proteggono la neve) e l’altitudine (più freddo fa, prima scende la neve e più spesso nevica).

Vi proponiamo 4 regioni del nord Italia dove sciare anche a Pasqua:
Lombardia: Livigno, Passo del Tonale, Santa Caterina Valfurva;
Piemonte: Alagna;
Veneto: Cortina d’Ampezzo;
Trentino Alto Adige: Madonna di Campiglio, Solda e Val Senales.

 

Sciare a Pasqua in Lombardia: Livigno

Livigno, grazie alla sua collocazione geografica, è una delle poche località sciistiche che consente di sciare fino al 1° maggio. Infatti in inverno le temperature sono particolarmente rigide e il manto nevoso si mantiene a lungo, caratteristiche che fanno conoscere la località lombarda come “il piccolo Tibet”. Se poi manca la neve naturale, viene sparata sulle piste quella artificiale.
Qui si può sciare per 115 km di piste di vario livello, dai 1.800 metri fino ai 2.900, con 12 piste nere, 37 rosse e 29 blu servite da impianti di risalita all’avanguardia disposti su due versanti della montagna.
In valle per lo sci di fondo ci sono 30 km di piste costantemente battute e gratuite; 5 km sono coperti dall’innevamento programmato.
Dopo una sciata ci si può rilassare alle terme e con un po’ di shopping.
Si scia fino al 01.05.2019.

 

Sciare a Pasqua in Lombardia: Tonale

Il Passo del Tonale è una delle migliori località sciistiche della Lombardia, grazie alla modernità degli impianti e alle piste sempre perfette. In località ghiacciaio del Presena è, inoltre, possibile sciare quasi tutto l’anno.

Dal 2006 il Passo del Tonale è collegato, con sci ai piedi, a Ponte di Legno-Temù e alla pista Tonalina-Pegrà. Dal 2015 una cabinovia collega Passo Paradiso (2.585 m) a Passo Presena (3.000 m).
I fondisti trovano 5 km alla piana Tonale e 22 km nella zona Volpaia-Velon-Stavel a Vermiglio, tra il Parco dello Stelvio e il Parco Naturale Adamello Brenta.

Quest’anno la stagione sciistica sul ghiacciaio si chiuderà per lo sci primaverile il 19.05.2019. Il Passo del Tonale verrà chiuso il 05.05.2019, mentre Ponte di Legno il 28.04.2019.

 

Sciare a Pasqua in Lombardia: Santa Caterina

Santa Caterina Valfurva è dotata di impianti di risalita che raggiungono i 2.700 metri di quota, garantendo fino a maggio neve sicura (in caso di scarsità viene sparata tramite cannoni). Inoltre la scarsa esposizione al sole in pieno inverno permette al manto nevoso di mantenersi in buone condizioni sino a stagione inoltrata.

Presenta 35 km di piste per la discesa con tracciati di diverso grado di difficoltà e 15 Km di pista per il fondo con due tracciati, uno agonistico e uno turistico. È collegata con una telecabina (8 posti) a Valle dell’Alpe.

La località sciistica fa parte del comprensorio del gruppo Ortles–Cevedale, considerato il più esteso d’Europa.
Ci si può, infine, rilassare alle terme della vicina Bormio (Bagni Vecchi e Bagni Nuovi).

Date di chiusura (variabili in funzione delle condizione nivologiche): 19.04.2019 – Chiusura stagione invernale Bormio Ski; 28.04.2019 – Chiusura stagione invernale Santa Caterina.

Dove sciare a Pasqua in Piemonte: Alagna

Alagna, con le tipiche case Walser e gli antichi mulini, è un’ambita meta turista delle Alpi piemontesi. Si trova in Valsesia, collegata sci ai piedi con la Valle d’Ayas e la Valle di Gressoney, nel comprensorio sciistico del Monterosa Ski.

Per lo sci alpino ci sono 9 piste per 7 impianti di risalita; la seggiovia Cimalegna Salati è un nuovo impianto, parte da 2.650 metri arrivando fino a 3.030 metri di quota e rende sfruttabili 2 piste blu. A

lagna è famosa soprattutto per lo sci fuoripista e in particolare dal ghiacciaio dell’Indren sono percorribili diversi itinerari. Per il fondo 10 km si snodano lungo la sponda sinistra del Sesia, tra i prati della Balma e i boschi del Gabbio.

Gli impianti chiudono il 14.04.2019, ma apriranno dal 19 al 28.04.2019 con gli orari primaverili.

Dove sciare a Pasqua in Veneto: Cortina

Cortina d’Ampezzo è una prestigiosa meta sciistica, che si divide in tre comprensori: Tofane, Faloria-Cristallo-Mietres e Lagazuoi-5 Torri. La località offre 140 km di piste inserite nel circuito Dolomiti Superski e con lo skipass di valle si può sciare su tutte le piste del comprensorio Auronzo-Misurina, San Vito di Cadore e Cortina.

Partendo dall’area Lagazuoi-5 Torri si possono effettuare numerose escursioni di sci alpinismo. Per gli snowboarder è presente uno snowpartk molto attrezzato in località Socrepes, mentre per gli amanti del fondo, nel Parco Naturale Dolomiti D’Ampezzo, si trovano 7 km di anelli, di cui 2 con illuminazione notturna.
Per le vacanze pasquali 2019 quasi tutti gli impianti rimarranno aperti, mentre il Faloria resterà aperto fino al 01.05.2019.

Dove sciare a Pasqua in Trentino Alto Adige

Il Trentino è una delle località migliori per sciare a Pasqua. Tanti comprensori ad alta quota molto ben collegati e attrezzatissimi per lo sci alpino (e di fondo) dopo l’inverno. Fra i posti migliori sono da tenere in considerazione Madonna di Campiglio, Solda e Val Senales.

 

Sciare a Pasqua in Trentino: Madonna di Campiglio

Madonna di Campiglio, località storica dello sci italiano, si trova a 1.550 metri di quota, nella conca tra il gruppo delle Dolomiti del Brenta e i ghiacciai dell’Adamello e della Presanella. Il comprensorio sciistico di Madonna di Campiglio è il centro della nuova Skiarea Madonna di Campiglio-Pinzolo-Folgarida-Marilleva con 63 impianti per 150 km di piste.

Per chi ama le piste lunghe, panoramiche e poco pendenti si consiglia la pista Graffer, mentre i più esperti devono provare la Spinale Direttissima. Una nuova pista solo per slittini lunga 3 km scende dal Monte Spinale servita dall’omonima seggiovia.
La chiusura degli impianti è prevista per il 28.04.2019.

 

Sciare a Pasqua in Trentino: Solda

Solda si trova ai piedi dell’Ortles (3.905 m) e guarda altre gigantesche montagne, come lo Zebrù e il Gran Zebrù. La località alto atesina offre 40 km di piste da sci, compresi tra i 1.900 e i 3200 metri, adatti alle sciate primaverili essendo posta a una quota elevata. La zona si presta bene anche allo sci alpinismo e allo sci di fondo (8 km di piste, illuminate di sera).
La chiusura degli impianti avverrà il 05.05.2019.

 

Sciare a Pasqua in Trentino: Val Senales

La Val Senales permette di sciare da ottobre a maggio. La funivia Gletscherbahn parte dal paese di Maso Corto (2.000 m) e in soli sei minuti porta sino ai 3.200 m del Grawand.

Alcune seggiovie e skilift permettono di percorrere anche singoli tratti di pista, mentre altre tre seggiovie risalgono sul versante opposto. Lazaun serve un paio di piste di sci da discesa (molto belle) e anche una pista slittino di 3,3 km, mentre per lo sci di fondo una pista si snoda per 7 km, andando da 2.450 m fino a 3.050.

In Val Senales sarà possibile sciare sino al 05.05.2019.

 

>> LEGGI ANCHE: Le 10 spa di montagna più belle in Italia

 

Dove sciare a Pasqua in Francia

Tignes, Les Deux Aples e Les Menuires sono fra le località francesi migliori dove sciare a Pasqua. Qui abbiamo parlato delle più belle località dove sciare in Francia anche in inverno, facilmente raggiungibili dall’Italia. Ora vediamo quelle più adatte per sciare a Pasqua, le loro caratteristiche, con le date di chiusura degli impianti.

 

Sciare a Pasqua in Francia: Les Deux Alpes

Les Deux Alpes è considerata una delle località sciistiche francesi più famose e si estende su due versanti delle Alpi: Venosc e Mont de Lans. Ci sono ben 220 km di piste che si snodano su 4 settori: Mont de Lans village (1.300 m), Vallée Blanche (2.100 m), Les Crêtes (2.100 m) e le alte vette tra 2.600 e 3.600 metri.

Per lo sci da discesa si trovano 89 piste, di cui 42 blu e 19 verdi (le verdi in Francia sono molto facili) e per l’elevata posizione vi si pratica anche lo sci estivo su 9 piste per 40 km.

A 2.600 metri, nell’area Tourra, è presente uno snowpark attrezzato, mentre si può praticare il fuoripista su circa 800 ettari: Chalance, La Fée, Les Vallons du Diable, Les Posettes, Bellecombese la Selche.

Per i fondisti ci sono 3 piste di 25 km (intorno a Deux Alpes, più a valle a Venosc o fuoripista con le guide). Per i bambini ci sono 3 piste slittino protette, una pista di pattinaggio su ghiaccio, 2 asili nido parco giochi sulla neve e scuola.

Una piccola chicca di questa località sono le grotte di ghiaccio da visitare.
La stagione sciistica invernale prosegue sino al 27.04.2019, mentre questa estiva andrà dal 22.06 al 31.08.2019. 

 

Sciare a Pasqua in Francia: Tignes

Tignes, divisa in tre frazioni, ha accesso all’impianto sciistico dell’Espace Killy e con Val d’Isère può contare su 300 km di piste collegate sci ai piedi.
La stazione offre anche la possibilità di fuoripista: nella parte alta si può ammirare il Parco Nazionale della Vanoise, il Monte Bianco, la Grande Casse o la Sassière Grande.
In questa località si può sciare anche d’estate sul ghiacciaio La Grande Motte, (3.656 m); i fondisti possono sciare durante la bella stagione per 4 km. È presente uno snowpark per gli amanti dello snowboard.
La stagione sciistica continuerà fino al 05.05.2019.

 

Sciare a Pasqua in Francia: Les Menuires

Les Menuires fa parte del vasto comprensorio Les Trois Vallées e permette di sciare su entrambi i versanti della vallata a quote comprese tra i 1.800 metri del paese e i 2.780 del Mont de La Chambre. Le pisce di sci da discesa sono servite da impianti veloci e moderni.
La chiusura degli impianti è prevista per il 22.04.2019.

 

>> LEGGI ANCHE: Cosa significano i colori delle piste da sci

 

Dove sciare a Pasqua in Austria

Pitzal, Stubai e Hintertux sono le località austriache migliori dove sciare a Pasqua. Qui abbiamo parlato delle più belle località dove sciare in Austria anche in inverno, facilmente raggiungibili dall’Italia. Ora vediamo quelle più adatte per sciare a Pasqua, le loro caratteristiche, con le date di chiusura degli impianti.

Sciare a Pasqua in Austria: Pitzal

Pitztal garantisce una lunga stagione sciistica, in quanto è la stazione più alta d’Austria e delle Alpi orientali, nonché la terza a livello europeo. È possibile sciare in tre comprensori: Hochzeiger offre 52 km di piste per lo sci da discesa (ben 1.000 metri di dislivello) e 1 pista di slittino di 6 km (con illuminazione notturna); Rifflsee, in testata allavalle, è caratterizzato da 20 km di piste servite da 6 impianti e per il fondo ci sono 20 km di tracciati; la terza area è, invece, posta sul ghiacciaio del Pitztal, dove si accede con un trenino sotterraneo che porta a 2.800 metri. Il ghiacciaio è anche ideale per il freeride. Per lo sci alpinismo c’è l’itinerario del Wildspitze (3.774 m ed è la cima più alta del Tirolo).
Chiusura prevista del ghiacciaio del Pitztal: 05.05.2019.

 

Sciare a Pasqua in Austria: Stubai

Il ghiacciaio dello Stubai è il più esteso di tutta l’Austria e presenta un comprensorio con 110 km di piste per lo sci da discesa (sull’area del ghiacciaio pari a 700 ettari), mentre per lo sci alpinismo ci sono 19 km di tracciati.

Per lo slittino ci sono 12 piste, di cui quattro illuminate e aperte anche di notte (in totale 43 km).
Lo skipass invernale vale sino al 05.05.2019, mentre quello primaverile vale dal 06.05 al 02.06.2019.

 

Sciare a Pasqua in Austria: Hintertux

Hintertux è ideale per sciare fuori stagione con impianti che arrivano fino a 3.268 metri di quota. La località fa parte dello Ski Zillertal 3000 con Mayrhofen, Finkenberg e Tux. La stazione offre piste larghe, servite da impianti moderni. Ci sono diverse piste da slittino nella zona, fruibili anche in notturna.

Lo skipass invernale è valido sino al 10.05.2019.

 

>> LEGGI ANCHE: A che età insegnare ai bambini a sciare  

 

Dove sciare a Pasqua in Svizzera

 

Corvatsch, Andermatt e Zermatt sono le località svizzere migliori dove sciare a Pasqua. Qui abbiamo parlato delle più belle località dove sciare in Svizzera anche in inverno. Ora vediamo quelle più adatte per sciare a Pasqua, le loro caratteristiche, con le date di chiusura degli impianti.

 

Sciare a Pasqua in Svizzera: Corvatsch

Corvatsch, in Engadina, è la località ideale per sciare in primavera, complici l’esposizione a nord e l’alta quota (sino a 3.300 metri).

Ci sono 14 impianti che servono un centinaio di chilometri di piste, tra i 2.200 e i 2.800 m, collegando le due zone del Corvatsch e del Furtschellas.
Al Freestyle Park gli appassionati del freestyle sullo snowboard o sugli sci potranno cimentarsi in diverse coreografie.
Per gli amanti delle ciaspole e racchette si consiglia il sentiero che va dalla stazione intermedia Furtschellas all’Osteria Rabgiusa (170 metri di dislivello).

Per sciare in notturna è possibile raggiungere la bellissima pista Chastelets (la funivia parte dal parcheggio di Surley verso località Murtel).
Date di chiusura degli impianti: Murtèl-Corvatsch il 28.04.2019; Sils-Furtschellas il 21.04.2019.

 

Sciare a Pasqua in Svizzera: Andermatt

Andermatt, piccola località sciistica sulle Alpi svizzere, si trova oltre il tunnel del San Gottardo ed è facilmente raggiungibile dall’Italia sia con l’auto sia con il treno (linea Milano-Basilea).

Il comprensorio è formato da due aree separate: Nätschen a 1.842 metri, soleggiato e con piste più semplici per lo sci da discesa, mentre Gemsstock a 2.961 metri, spesso in ombra con piste adatte a sciatori esperti.

Per gli amanti dello sci di fondo c’è la pista Urserntal che si snoda per 40 km, lungo la Reuss sino a Realp via Hospental e ritorno (la natura incontaminata merita molto).

La stagione si concluderà il 19.05.2019.

 

Sciare a Pasqua in Svizzera: Zermatt

Zermatt si trova ai piedi del Cervino, vicino al Monte Rossa, in fondo alla Valle Mattertal ed è raggiungile con il treno (piccola curiosità: in paese circolano solo auto elettriche). La località fa parte, con le italiane Valtournenche e Breuil Cervinia, del comprensorio Matterhorn Ski Paradise con 360 km di piste per lo sci da discesa.

I 200 km delle piste svizzere sono serviti da impianti modernissimi. Zermatt è conosciuta dagli amanti dello sci alpinismo anche per l’Haute Route (circa 180 km da percorrere a piedi in 12 giorni e con gli sci in 7).

L’area sciistica in estate fa parte solo della Svizzera e comprende 21 km di piste.

 

>> LEGGI ANCHE: Sci per principianti: come scegliere quelli giusti

 

Se cerchi posti in Italia dove costa poco sciare, puoi leggere le nostre ricerche su:

 

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA