Garmin fēnix 6: i 4 motivi per comprarlo subito

Garmin fēnix 6

Il Garmin fēnix 6 è la nuova, e ultima, generazione di quello che da molti è considerato il miglior smartwatch GPS multisport, cioè orologio dotato navigazione satellitare e funzioni per lo sport e le attività outdoor. È stato presentato nel corso di un evento in occasione dell’Ultra-Trail du Mont-Blanc (UTMB) 2019, la più importante gara di trail running al mondo, e oltre a numerose e interessanti caratteristiche ci sono almeno 4 motivi per comprarlo subito sostituendo l’eventuale precedente versione.

Garmin fēnix 6: i 4 motivi per comprarlo subito

Sono 4 le novità per cui può valer davvero la pena comprare il nuovo Garmin fēnix 6:

  • Ricarica solare
  • Gestione del consumo della batteria
  • Impostazione di tempi e velocità in base al percorso
  • Analisi altimetriche

Garmin fēnix 6 Pro Solar: la ricarica a energia solare

Sì, nella versione Pro Solar il Garmin fēnix 6 ha la ricarica a energia solare. In pratica sotto il vetro del display è stato inserito un altro vetro chiamato Power Glass, che è una lente fotovoltaica a celle solari che ricarica la batteria durante l’uso estendenone la durata. Di quanto aumenta l’autonomia della batteria del Garmin fēnix 6? Dipende dalle funzioni attivate alla modalità di utilizzo ma, dichiarato dall’azienda, da un minimo di 24 ore nella modalità smartwatch con tutte le funzioni attivate a quasi 40 giorni nella modalità più risparmiosa indicata per le escursioni e spedizioni outdoor.

Garmin fēnix 6: gestione del consumo della batteria

In tutti i modelli del nuovo Garmin fēnix 6 c’è una nuova funzione chiamata Power Manager che consente una gestione intelligente e consapevole della batteria. In pratica il Power Manager consente di stimare e prevedere quanto durerà la batteria attivando o disattivando le diverse funzioni, scegliendo quali lasciare attive e quali spegnere per ottimizzare il consumo di energia. Piccola chicca che può fare una grande differenza: l’autonomia non è segnalata in percentuale della batteria ma in ore, o giorni, di possibile utilizzo. Per farla breve: stai per uscire a correre e il Garmin fēnix 6 non ti dice che hai la batteria al 20% ma che funzionerà per tot ore, e tu ti regoli di conseguenza. Semplice, pratico, efficace.

Garmin fēnix 6: con la funzione PacePro imposti tempi e velocità

La funzione PacePro permette sul nuovo Garmin fēnix 6 di impostare tempi e velocità di una competizione o un allenamento in base al percorso. In pratica e per esempio: devi correre una mezza maratona in montagna, carichi il percorso, imposti il tempo con cui vorresti concluderla e altre preferenze (dal negative split al fatto che vai più forte in salita che in discesa, o viceversa) e il Garmin fēnix 6 ti suggerisce che velocità tenere e se le stai rispettando durante il percorso, ovviamente tenendo conto delle altimetrie.

Garmin fēnix 6 PacePro

Cartografie TopoActive Europe precaricate e analisi altimetriche nel nuovo Garmin fēnix 6

Nel nuovo Garmin fēnix 6 sono già precaricate le Cartografie TopoActive Europe con la funzione per poter vedere quelle più popolari o frequentate. In pratica quando arrivi in una località puoi vedere quali sono i sentieri più popolari o altri che ti possono permettere di costruire la tua escursione. Ci sono anche le mappe di oltre 2.000 località sciistiche per lo sci alpino, con nomi delle piste e coefficienti di difficoltà, e 41.000 campi da golf nel mondo. E poi per chi corre e/o pedala c’è la funzione ClimbPro che permette di analizzare il profilo altimetrico di un percorso ed esserne informato durante l’uscita, con dati su pendenza, distanza e ascesa residua.

Garmin fēnix 6 Cartografia

Le altre caratteristiche del nuovo Garmin fēnix 6

Ma le novità non finiscono qui e ci sono altre caratteristiche interessanti e da sapere sul nuovo Garmin fēnix 6.

Garmin fēnix 6: 3 dimensioni per 3 versioni

La prima caratteristica che balza all’occhio è che ora ci sono 3 dimensioni di cassa del nuovo Garmin fēnix 6: il Garmin fēnix 6S mantiene le dimensioni del display della serie precedente (1,2” pollici e cassa da 42mm), il fēnix 6 ha display da 1,3″ con risoluzione di 260×260 pixel e cassa dal diametro di 47 mm e il Garmin fēnix 6X ha display da 1,4″ pollici con risoluzione di 280×280 pixel e cassa dal diametro di 51 mm. In pratica il display aumenta del 17% nel fēnix 6 e del 36% nel fēnix 6X.

A loro volta le diverse dimensioni si dividono nelle versioni Pro con vetro Gorilla sottile, leggero e resistente, Sapphire con vetro in zaffiro ultraresistente, e Sport, con vetro minerale.

Garmin fēnix 6: tutte le funzioni smart per l’uso quotidiano

Le funzioni smart per l’uso quotidiano ci sono tutte, a partire dalle notifiche di messaggi, chiamate, social e tutto il resto. Poi però c’è anche la possibilità di fare pagamenti contactless tramite Garmin Pay e di scaricare le playlist dei servizi di streaming musicale come Spotify, Amazon Music e Deezer e ascoltare la musica nelle cuffie bluetooth senza doversi portare appresso lo smartphone.

Garmin fēnix 6: numerose funzioni per l’allenamento

Poi chiaramente nel nuovo Garmin fēnix 6 ci sono tutte le funzioni necessarie per l’allenamento. I profili sport precaricati (ed eventualmente lo switch automatico dall’uno all’altro), il Training Status e l’algoritmo di stima del VO2 max, con informazioni sulla forma fisica tenendo conto non solo dei carichi di lavoro ma anche dell’altitudine e della temperatura, l’immancabile sensore cardio da polso, Stress Score e sensore ottico Pulse Ox per l’analisi della saturazione di ossigeno nel sangue (utile per esempio in altura), e il Body Battery per conoscere il livello di energia e predisposizione all’allenamento, utile per pianificare un programma di allenamento e recuperi.

Per chi non fosse interessato a cartografie e musica da scaricare ma solo alle funzioni di monitoraggio sportivo c’è la versione Sport con vetro minerale con tutte le funzioni per l’allenamento e quelle smart.

La nuova serie Garmin fēnix 6 è già disponibile con un prezzo a partire da 599,99 euro.

©RIPRODUZIONE RISERVATA