Giacca imbottita, come lavarla?

Giacca imbottita: come lavarla

La giacca imbottita, con imbottitura sintetica o di piumino d’oca naturale, è uno dei capi d’abbigliamento più difficili da lavare, sia che si tratti di giacche tecniche utilizzate per le avventure nella natura sia che si tratti di giacche meno tecniche da usare in città tutti i giorni. Un lavaggio sbagliato di una giacca imbottita potrebbe compromettere una o più delle sue caratteristiche, da quella di trattenere il calore a quella di traspirare o essere impermeabile all’acqua e resistente al vento, insieme al fatto che lavaggi troppo aggressivi potrebbero anche rovinarle dal punto di vista estetico, soprattutto per quanto riguarda l’imbottitura.

Come lavare una giacca imbottita

Prima di lavare una giacca imbottita è bene sapere se la si può lavare in lavatrice o se necessita di un lavaggio a secco in lavanderia: per alcuni modelli è equivalente, per altri tassativo uno e un solo modo di lavarli. Inoltre prima di mettere in lavatrice una giacca imbottita o un piumino si può valutare se non sia il caso semplicemente di pulirla con un panno umido o una spugnetta (per esempio la zona del colletto, o comunque polvere e sporco) o lasciarla semplicemente a prendere aria per farle perdere qualche odore particolare. Il che riduce anche la proliferazione delle microplastiche nell’ambiente. Se la risposta è no, ed è necessario lavare in lavatrice la giacca imbottita, ci sono alcune cose a cui tassativamente prestare attenzione e altre assolutamente da non fare.

Come lavare il piumino in lavatrice

Se proprio si deve lavare il piumino in lavatrice allora è necessario fare un paio di passaggi preliminari: svuotare ogni tasca del piumino, chiudere tutte le zip e metterlo in lavatrice senza altri capi e solo con 1 pallina da tennis (serve per evitare che le piume si raggrumino). Fatto questo bisogna impostare la temperatura dell’acqua su freddo (massimo 30°C) e scegliere un programma per capi delicati, con la centrifuga alla minor velocità possibile (massimo 1200 giri, ma anche meno se possibile). Possibilmente sarebbe anche il caso di utilizzare un detersivo specifico per capi in piuma (si vendono anche online) oppure usare del detersivo liquido neutro, e senza ammorbidente (che deteriora la componente grassa delle piume, che è quella che trattiene il calore). Alla fine del lavaggio il piumino sarà qualcosa di molto diverso da quello che ricordavamo: stropicciato, pesante, senza forma, senza volume. Stando attenti a come lo si estrae dalla lavatrice, è necessario riporlo ad asciugare con attenzione. La cosa ideale sarebbe farlo asciugare in asciugatrice, che è in grado di togliere l’umidità e ridare volume all’imbottitura, altrimenti serve un punto asciutto, ventilato, non esposto direttamente al sole o a fonti di calore (quindi no sul calorifero) e stenderlo con cura (a seconda del tipo di imbottitura alcuni modelli sono da stendere in orizzontale, altri in verticale su una gruccia abbastanza grande, altri ancora in verticale ma capovolti).

Come lavare una giacca imbottita in lavatrice

Lavare una giacca imbottita sintetica in lavatrice non è così diverso dal lavare un piumino o in generale delle giacche come quelle da sci o da escursionismo. Anzi è più semplice non essendoci il problema delle piume che perdono la forma. Per cui per lavare una giacca con imbottitura sintetica è bene usare un detersivo per capi tecnici, lavare solo tessuti sintetici tecnici, senza mischiare capi di altri tessuti naturali come cotone o lana, mantenere una temperatura al massimo a 30°C (alcune giacche prescrivono al massimo 40°C, ma in ogni caso il calore eccessivo durante il lavaggio può deteriorare le proprietà della giacca tecnica) e non utilizzare ammorbidenti o altri detergenti come candeggina.

©RIPRODUZIONE RISERVATA