Il runner romagnolo che ha corso la mezza maratona sul balcone

Lombardia, Emilia-Romagna, Campania e Sicilia sono le regioni che, finora, hanno vietato tassativamente lo sport all’aperto, anche in forma individuale. Nelle altre zone d’Italia, inoltre, si può fare attività fisica outdoor solamente nelle vicinanze della propria abitazione. Le restrizioni per l’emergenza Coronavirus, però, non hanno fermato la passione e la fantasia di un runner della Provincia di Rimini, che ha completato i chilometri di una mezza maratona correndo attorno al balcone di casa sua.

840 giri in quasi 4 ore: la mezza maratona sul balcone di casa

La stravagante impresa di Fabrizio Draghi, agente immobiliare di Novafeltria (Rimini), è stata resa nota dalla testata locale ‘Altarimini.it’, che ha anche pubblicato un video come testimonianza di tutto ciò. Il runner riminese ha fatto 840 giri del terrazzo di casa sua, percorrendo 21,13 chilometri in 3 ore, 50 minuti e 40 secondi. Ad accoglierlo al “traguardo” c’erano i suoi due figli con un cartello con scritto “arrivo” in pennarello: “A forza di girare conosco mattonella per mattonella, peraltro ho notato anche che di alcune dovrò rifare la stuccatura”, ha detto scherzosamente Fabrizio. Insomma, una vera e propria mezza maratona ai tempi del Coronavirus che ora potrebbe spingere molti altri runner a fare lo stesso. Ovviamente sul balcone di casa!
>> LEGGI ANCHE: Allenamento cardio a casa: esercizi e programma 

Le altre maratone domestiche

Fabrizio Draghi non è stato l’unico appassionato di running e sport all’aperto ad avere un’idea simile. Il 19 marzo, a Tolosa (Francia), Elisha Nochomovitz ha raccontato su Instagram di aver completato una maratona intera sul balcone di casa sua, lungo 7 metri e largo 1. Dopo circa 6000 giri in 6 ore e 48 minuti di camminata veloce, è riuscito a percorrere la bellezza di 42,4 chilometri. A metà febbraio, quando l’emergenza era in Cina, il runner amatoriale Pan Shancu ha corso per 66 chilometri (6 ore e 41 minuti) andando avanti e indietro per il corridoio del suo appartamento: “All’inizio mi sono sentito un po’ stordito, ma correre è come una dipendenza. Se non corri per molto tempo, ti prudono i piedi”, ha ammesso il giovane cinese.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

🎖FINISHER MARATHON DE MON BALCON🎖 . 🔸️Je viens courir pendant près de 7heures sur mon balcon de 7 mètres de long et 1metre de large. (Vous avez été nombreux à calculer,à peu près 6000 A/R) J’avais la possibilité de sortir pour courir autour de la maison,mais si tout le monde pense pareil on aurait été nombreux dehors… Mon travail a été reconnu d’inutilité public,donc le meilleur moyen de ne pas se laisser abattre c’est de faire du sport. 🔸️La consigne était de rester à la maison,c’est ce que j’ai fait. Juste pour vous montrer qu’on a pas d’excuses,et s’il vous plaît penser à toutes ces aides soignants qui sont en première ligne face à ce virus 🙏🙏❤ J’écris à chaud après avoir tourner pendant 7h sur mon balcon…tout se mélange dans ma tête et j’ai envie de vomir hahaha… Mais merci à tous et toutes pour vos messages/soutien tout le long de la journée. Vous m’avez bien aider à tenir. J’ai bossé mon mental aujourdhui. Je ne me pensais plus capable de courir 42bornes mais #marathonman est toujours présent ⚡🤜🤛 LA BISE #marathonman #runhappy #runhappyteam #runtoexplore #runtoinspire #runstoppable #motivationoftheday #nopainnogain #runningmotivation #runnerlife #igrunners #runnersofinstagram #picoftheday #marathonfinisher #fuckcovid19 #npng #trainhard #workhard #athlete #motivation #brooksrunhappyteam

Un post condiviso da 🌟Marathon-Man 🌟 RunHappyTeam🇲🇫 (@elisha_nochomovitz) in data:

Leggi anche:

©RIPRODUZIONE RISERVATA