Bonus Milano per e-bike e veicoli elettrici: fondi esigui, fallimento scontato?

bonus milano per e-bike

C’era grande attesa per il bonus del Comune di Milano per le e-bike e i veicoli elettrici, ma i fondi stanziati sono esigui: solo 1 milione di euro.
Circa un mese fa abbiamo parlato del bonus e-bike fino a 1500 euro del Comune di Milano, ossia un contributo che andrà a rimborsare il 60% del costo totale di una bici a pedalata assistita (fino a 1500 euro, IVA esclusa) o a trazione elettrica. Questo bonus, cumulabile con il buono mobilità statale e valido solo per i milanesi maggiorenni, prevede anche delle agevolazioni per gli acquisti di ciclomotori appartenenti a un certo tipo di categorie, auto ibride o auto elettriche. Ma qualche giorno fa, quando è stato pubblicato il bando, è arrivata una brutta sorpresa: per questo bonus comunale è stato stanziato solamente 1 milione di euro. Una cifra esigua che consentirà a pochissimi cittadini di usufruire di questo contributo sulla carta davvero interessante, ma in pratica (se i fondi dovessero rimanere tali) sostanzialmente inutile.
I veicoli coperti dal bonus, infatti, sono decisamente troppi: l’ideale, forse, sarebbe stato restringere il campo, escludendo ad esempio le auto a Euro 6, le auto a metano/GPL e le bici elettriche (considerando che per le e-bike c’è già il bonus nazionale).

Pubblicità

Bonus Milano per e-bike e veicoli elettrici: fondi da appena 1 milione di euro e troppi mezzi inclusi

“Le risorse complessivamente stanziate per l’iniziativa del presente Bando ammontano a € 1.000.000. Ad esaurimento della dotazione finanziaria di € 1.000.000,00 il bando sarà chiuso anche anticipatamente rispetto alla scadenza del 30/11/2020. Una volta esaurita la disponibilità finanziaria il Comune di Milano comunicherà l’esaurimento delle risorse”, è questo che si legge sul bando del Comune di Milano dedicato al bonus per stimolare gli acquisti di e-bike e di veicoli green a basso impatto ambientale.
Per questa iniziativa è stata dunque stanziata l’esigua cifra di 1 milione di euro, e quando i fondi termineranno si chiuderà automaticamente anche il bando per ottenere i rimborsi. Lo scenario più probabile in questo momento è che questi soldi si polverizzeranno in men che non si dica. Il bonus coprirà infatti un massimo di:

  • 9600 euro per le auto elettriche (contributo pari al 60% del costo totale, IVA esclusa).
  • 6.000 euro per le auto ibride (60%).
  • 5000 euro per le auto a metano (50%).
  • 5000 euro per le auto GPL (50%).
  • 4000 per le auto a benzina Euro 6 (50%).
  • 1800 euro per le moto o gli scooter elettrici/ibridi nuovi e senza rottamazione (40%).
  • 1500 per le biciclette a pedalata assistita o a trazione elettrica (60%).

Basta fare qualche rapido calcolo approssimativo per capire che, con un milione stanziato, solamente un centinaio di milanesi otterranno il bonus.

Pochissimi milanesi riusciranno ad usufruirne

Come detto sopra, i veicoli coperti dal bonus sono tantissimi (probabilmente troppi). E le cifre massime che potranno raggiungere i rimborsi sono alte, soprattutto per quanto riguarda le e-bike. Basti pensare che con il buono mobilità del Governo lo sconto massimo su una bici a pedalata assistita può essere di 500 euro, mentre nel bonus del Comune di Milano il rimborso può toccare addirittura i 1500 euro. Per fare un esempio, se una bicicletta costa 1220 euro il suo valore privo di IVA è pari a 1000 euro: su questo prezzo il capoluogo lombardo rimborserà il 60%, fino a un massimo di 1500 euro per i mezzi più costosi.
In teoria è tutto molto interessante. Ma considerando che nel bonus sono incluse auto elettriche, auto ibride, auto a Euro 6, scooter e non solo, è fantascientifico pensare che il milione stanziato sia sufficiente per fare minimamente la differenza. La domanda di contributo, valida dal 6 luglio al 30 novembre, deve essere presentata dalla data di pubblicazione del bando esclusivamente collegandosi al sito del Comune di Milano e andando nelle sezioni “Servizi on-line”, “Bandi e Gare”, consulta i bandi, “Contributi”. I cittadini dovranno poi fornire una serie di informazioni dettagliate per poi, se tutto va bene, attendere il contributo.
(Foto: ebikeisrael / Pixabay)

Se stai pensando a una bici o un monopattino elettrico, ecco le nostre guide per capirne di più

> se hai trovato interessante questo articolo, iscriviti alla nostra newsletter compilando il form qui sotto!

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità