Wind Festival a Diano Marina dal 3 al 6 ottobre

wind-festival-diano

 

Il Wind Festival 2019 si terrà a Diano Marina dal 3 al 6 ottobre. È il più grande Expo d’Italia dedicato agli action sport di mare e di vento, arrivato alla sua ottava edizione e torna con un’area espositiva raddoppiata che strizza l’occhio agli Urban Sport. Quest’anno il WindFestival si articolerà come sempre sulla spiaggia di Diano Marina estendendosi anche all’interno del centro cittadino per offrire al pubblico nuove adrenaliniche esperienze di sport urbani come Skate, Bmx, Parkour e Mountain Bike e i consolidati appuntamenti con gli stand dei maggiori marchi di attrezzature sportive, competizioni in acqua, esibizioni, tanta musica con concerti e dj-set, feste in spiaggia, prove gratuite di attrezzature, classi di avvicinamento alle attività per neofiti, lezioni di fitness e l’appuntamento imperdibile con il bikini contest.
Un evento per fare sport a 360 gradi, adatto alle famiglie con bambini, che avranno l’occasione di avvicinarsi a windsurf, surf, stand up paddle, kitesurf oltre che a mountain bike, skate, parkour, bmx, vela, calcio, corsa, pallavolo, danza, arti marziali, basket, pallanuoto, tennis e fitness.

 

 

 

Wind Festival Diano Marina, il programma

Gli eventi notturni inizieranno già giovedì 3 ottobre con l’opening party, proseguiranno venerdì 4 ottobre con una serata dedicata agli anni 70/80/90 e chiudendo venerdì sera 5 ottobre con il Bye Bye Summer Dance Party durante il quale vivremo l’atteso concorso Bikini Contest del quale verrà decretata la vincitrice la domenica pomeriggio con l’aiuto della giuria popolare.

Numerose le scuole che hanno già confermato la loro presenza, molte delle quali provengono da altre regioni: in particolare è graditissima la partecipazione di Francesco Favettini con il progetto Corri sull’acqua – Windsurf4Amputees, Titolare del “2 Sides Watersports Center Porto Pollo”, istruttore 2º livello tavole a vela FIV e istruttore windsurf e SUP VDWS, Favettini fa parte del gruppo di lavoro Paralimpico Sardegna FIV ed è l’ideatore dell’Adaptive Windsurf, il primo progetto al mondo che avvicina i portatori di protesi allo sport del windsurf e recentemente ampliato a tutte le disabilità fisiche. Fin dalla prima edizione il Windfestival ha sostenuto i ragazzi amputati che hanno potuto scegliere fra diverse discipline. Quest’anno sono state inserite in calendario le giornate paralimpiche con esibizioni e gare dedicate agli atleti adaptive in collaborazione con il CIP (Comitato Italiano Paralimpico) Liguria.
Per tutta la durata della manifestazione si effettueranno mini lezioni gratuite da 30 minuti, sia per adulti che per bambini, per avvicinare il più possibile tutte le persone agli sport d’acqua e di vento; Wind Festival non è solo sport, expo, esibizioni, musica e festa ma anche grandi scuole che arricchiscono l’evento con grandi proposte.
Saranno organizzati contest dedicati allo stand up paddle, una sulla lunga distanza e una sprint race, una challenge di vela con gli Optimist e due regate che vedranno il ritorno della classe Windsurfer che punta a rilanciare tutto il comparto del Windsurf, una sulla lunga distanza e una sprint race. A seguire esibizioni di sup, surf e windsurf foil anche con l’ausilio del traino da parte delle moto d’acqua.

 

>> Leggi anche: SUP, come imparare da soli

 

 

Esibizioni e contest al Wind Festival

Il calendario ufficiale delle esibizioni, dei contest e delle lezioni sarà consultabile per tutta la durata dell’evento sia sul sito web windfestival.it sia presso la segreteria della manifestazione.
Per gli amanti del running non mancheranno gli appuntamenti con la corsa: la seconda edizione della WindRun, mini-corse per bambini e una gara sui tacchi a spillo mentre il beach volley avrà sia un torneo in formazione 3×3 misto che uno 2×2 misto.
Verrà inoltre allestito un circuito in spiaggia per esibizioni di mountain bike e pitbike di Yamaha e, per chi vorrà tenere i piedi ben saldi sui pedali, abbiamo predisposto la partenza dal villaggio di un Bike Shuttle per gli amanti dell’enduro e del downhill, escursioni in mountain bike sia muscolari che con e-bike (biciclette elettriche a pedalata assistita) con l’obiettivo di incentivare e coinvolgere anche l’entroterra mozzafiato del golfo dianese.

 

Per approfondire:

Il sentiero delle Batterie, da Camogli a San Fruttuoso

Dove andare in bici i Liguria, le più belle piste ciclabili

Dove fare sport all’aria aperta in Liguria

Dove fare surf in estate e in inverno

 

 

 

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità