Passaporto vaccinale europeo: i paesi dove puoi andare col green pass UE

passaporto vaccinale europeo

Nelle scorse ore è stato presentato il passaporto vaccinale europeo, ma in quali paesi puoi andare con questo documento? Non solo in quelli dell’Unione Europea, a differenza di quanto si pensava in precedenza.
Dopo l’accordo raggiunto a fine febbraio, oggi la Commissione europea ha presentato la proposta di legge (dovrà essere discussa settimana prossima in Consiglio europeo) sul green pass per facilitare gli spostamenti dei cittadini europei e far ripartire il turismo in vista dell’estate.
Con questo certificato, l’Unione Europea permetterà ai cittadini degli stati membri di viaggiare nel territorio UE a determinate condizioni, evitando le quarantene obbligatorie che sono al momento previste quasi dappertutto. Capiamo ora come funzionerà questo documento e in quali Paesi permetterà di spostarsi.

Viaggiare in Europa senza quarantena obbligatoria grazie al passaporto vaccinale

Il passaporto vaccinale europeo sarà disponibile gratuitamente in formato digitale e/o cartaceo e sarà dotato di un codice QR che permetterà alle autorità aeroportuali e frontaliere di avere accesso immediato alle informazioni sanitarie dei passeggeri. Insomma, è più o meno lo stesso documento presentato pochi giorni fa dalla Cina.
Il passaporto vaccinale europeo, a differenza di ciò che si credeva in precedenza, non permetterà di viaggiare solo a chi ha già avuto il Covid o a chi si è vaccinato, ma anche a coloro che saranno negativi al tampone: “Questo per prevenire ogni forma di discriminazione”, ha spiegato il Commissario europeo per la Giustizia, Didier Reynders. Ecco perché, in teoria, non si tratta di un vero e proprio passaporto vaccinale, ma di una sorta di “green pass”.

Quali informazioni conterrà il passaporto vaccinale europeo

Il passaporto vaccinale europeo coprirà tre tipi di certificati: certificati di vaccinazione, certificati di negatività ai tamponi (test NAAT/RT-PCR o test rapido antigenico) e certificati per persone che sono guarite dal Covid. Basta che uno di questi tre certificati sia “in regola” per poter viaggiare.
Il documento, nel caso in cui venisse approvato dal Consiglio europeo, verrà rilasciato ai cittadini dell’Unione Europea (e a tutti i familiari, indipendentemente dalla loro nazionalità), ai cittadini dei Paesi terzi che risiedono in Unione Europea e ai visitatori che hanno il diritto di recarsi in altri stati membri UE. Il passaporto sarà obbligatorio per viaggiare fino a quando l’OMS non dichiarerà la fine dell’emergenza sanitaria internazionale. Oltre ai tre certificati menzionati in precedenza, il green pass conterrà altre informazioni come nome, data di nascita, città e stato, data di rilascio e un identificatore del certificato.

I paesi dove puoi andare con il passaporto vaccinale europeo

Il pass sarà interoperabile e vincolante per i paesi UE. Grazie a questo documento, un cittadino dell’Unione Europea potrà accedere non solo nei territori degli stati membri. Ecco dove:
-Islanda
-Liechtenstein
-Norvegia
-Svizzera
-Austria
-Belgio
-Bulgaria
-Cipro
-Croazia
-Danimarca
-Estonia
-Finlandia
-Francia
-Germania
-Grecia
-Irlanda
-Italia
-Lettonia
-Lituania
-Lussemburgo
-Malta
-Paesi Bassi
-Polonia
-Portogallo
-Repubblica Ceca
-Romania
-Slovacchia
-Slovenia
-Spagna
-Svezia
-Ungheria
[Photo by: Skitterphoto / Pexels]

©RIPRODUZIONE RISERVATA