Plose Bike Day, in Valle Isarco in bici senza auto

Plose Bike Day

Le Dolomiti amano i ciclisti e non c’è dubbio che anche i ciclisti amino uno dei luoghi più coreografici della terra. Qui 10 anni fa si inventò la cosa più semplice e contemporaneamente geniale: la chiusura al traffico di un anello che scala quattro famosi passi dolomitici intorno al gruppo del Sella. Nacque il Sella Ronda Bike Day che quest’anno ha visto in azione 22.000 ciclisti di ogni tipo, dai giovanissimi al seguito di mamma e papà, ai cicloamatori evoluti. La stessa formula ha generato un altro evento ancora in zona Dolomiti, nell’area della Valle Isarco.

Pubblicità

Domenica 28 giugno 2015, nell’area più scenografica della Plose e del Passo delle Erbe, si svolgerà la prima edizione del Börz-Plose Bike Day. Un’intera giornata car free e tutta riservata ai ciclisti, che potranno cimentarsi nello scenario paesaggistico al cospetto delle Odle, Patrimonio Mondiale Unesco. Non c’è un luogo di partenza e arrivo: basta inserirsi nel circuito dedicato all’evento al quale si accede da diversi punti. Le vie d’accesso sono da Antermoia (Val Badia), Luson, San Pietro (Val di Funes) e Sant’Andrea, ai piedi della Plose, poco a monte di Bressanone.

La partecipazione è per tutti gratuita e non è richiesta alcuna iscrizione.

Il nome Börz-Plose Bike Day viene dal nome ladino del Passo delle Erbe, antica via di comunicazione fra Val di Funes, laterale della Valle Isarco, e Val Badia, mentre Plose è la montagna resa celebre dalle lunghissime piste da sci appena sopra Bressanone.

Non si tratta di una gara, né di un raduno cicloturistico, ma di una giornata interdetta ai mezzi a motore e riservata unicamente ai ciclisti nella fascia oraria fra le 9.30 e le 15, lungo un percorso di 51 km con 1230 m di dislivello, compreso fra la quota minima di 900 metri e massima di 2000 metri.

Plose Bike Day

Fra salite e discese, curve e falsopiani, il panorama è garantito: tipicamente alpestre, fra fitte conifere, verdi pascoli e guglie dolomitiche, oppure più aperto e dominante sulla conca di Bressanone. Senza dimenticare la possibilità di fermarsi in una delle tante baite e locali accoglienti, incastonati nel fiabesco paesaggio lungo l’itinerario.

Il percorso individuato è tutto su strada asfaltata e offre un perfetto circuito ai piedi del Sass Putia, con la sua caratteristica forma aguzza e ardita, e del gruppo delle Odle. L’intero circuito va percorso in senso orario per dare ulteriore sicurezza ai ciclisti che non devono preoccuparsi nemmeno di incrociarne altri in senso opposto.

Se servono maggiori informazioni sull’evento li trovate qui www.boerz-plose-bike.org, mentre le info sulla bici in Valle Isarco sono qui www.valleisarco.info/it/bici.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità