Storyelle anti pandemia: raccontaci le tue storie più belle di viaggi e gioco!

storyelle

Hai una storia da raccontare? E ti piacerebbe vederla pubblicata su Sportoutdoor24.it?
Molto bene, sei nel posto giusto! Partecipa a ‘Storyelle’ e inviaci una storia, o anche due. Racconti che hai nel cassetto, o che ti metti a scrivere apposta. Racconti eh, non notizie: di quelle ce ne sono fin troppe. Cose belle da leggere e diffondere.
Le storie salvano il mondo e noi vorremmo provare a salvare questo 2021 che non sta andando nel migliore dei modi, e guardare avanti 
Sì ma come? Con delle storie che raccontino un po’ i nostri tempi. E che parlino dei nostri temi:
Da inviare entro il 30 maggio 2021.
Ci sono anche parecchi riconoscimenti per i testi migliori.
Cioè? Continua a leggere!

Pubblicità

Storyelle: racconta le tue storie più belle su Sportoutdoor24.it

Non poniamo tanti limiti. Ci piacciono delle storielle della buonanotte o del buongiorno, quelle cose curiose e uniche che puoi raccontare agli amici a cena, ai bambini, ai colleghi. Piccole storie che in realtà sono grandi. Delle Storyelle, appunto.
In linea con quello che è Sportoutdoor24: avventura e natura, gioco e sport, con attenzione a bambini.
Come devono essere? Come vuoi, basta che siano scritte bene e ci ‘smuovano’.
Storyelle ad esempio di Viaggetti e Giocarini (ci piacciono le cose piccole). 

Storyelle: Viaggetti (vacanze anti-covid)

Dove ci consigli di andare per una vacanza in Italia nell’estate 2021? Conosci qualche posto speciale nella natura? Cosa posiamo esplorare come fossimo degli Amundsen con lo smartphone?
Un’avventura lungo un fiume, l’incontro con un animale selvatico, un trekking lontano da tutto… Hai fatto qualche itinerario sorprendente? Raccontacelo, facendoci conoscere qualche piccolo grande angolo di Italia, anche vicino a casa tua, che vale la pena vedere e preservare.

Storyelle: Giocarini (per bambini dentro)

Ovvero i tuoi giochi, il tuo sport con i bambini. Cosa fai con i figli per divertirvi e educarli con il gioco? Olimpiadi in cameretta, l’epica finale dei mondiali in giardino, la prima capanna nel bosco, la pedalata in cui tuo figlio ti ha superato in velocità per la prima volta, quella notte in campeggio in quota…
Raccontaci storie di gioco e di giochi, di esperienze che vi sono rimaste dentro, di piccole e grandi imprese insieme ai figli, nipoti, genitori, nonni. Non solo per guardare indietro nella memoria, ma anche per guardare avanti con la certezza che giocare sviluppa le life skill e aiuta a vivere meglio.
Non preoccuparti, puoi mandarci un racconto in cui sei protagonista di un’avventura in Italia con tuoi figli.
Anzi, sarebbe meglio!
Tieni conto che ci piace la sintesi, l’ironia e un po’ di irriverenza.

storyelle-racconti-sportoutdoor24

Storyelle: come funziona e i riconoscimenti

Ci stai? Bene, mandaci i tuoi racconti.
Dopo insindacabile giudizio della nostra redazione, e moderazione dei testi, i migliori verranno pubblicati col tuo nome su Sportoutdoor24.it.
E verranno rilanciati sui nostri social.
Poi, alcuni, particolarmente interessanti, emozionanti e intensamente condivisi sui social, troveranno spazio anche nella nostra newsletter (a proposito, iscriviti qui sotto!).
Infine, i migliori verranno selezionati per entrare nelle nostre raccolte di racconti in e-book, che usciranno a iniziativa terminata.
Insomma, potresti diventare uno dei nostri autori!

Storyelle su Sportoutdoor.24: come fare per partecipare

Invia un file di testo a questo indirizzo: storyelle@sportoutdoor24.it  Inserendo nel campo oggetto la dicitura ‘STORYELLE – VIAGGETTI’ o ‘STORYELLE – GIOCARINI’, a seconda del tema della tua storia.
Invialo entro il 30 maggio 2021.
Nel corpo dell’email, riassumi in una riga di cosa parla la tua storia e allegala in un file.
Formato del testo: file .doc o .txt
Lunghezza massima del testo: 6 mila caratteri (spazi inclusi)
Ricorda di mettere titolo del racconto e nome autore.
Puoi aggiungere immagini (max 2), in formato .jpg.
Nel caso il tuo racconto venga selezionato, verrai contattato dalla Redazione per concordare la pubblicazione.
E adesso: apri un file e inizia a scrivere!
[foto simon-rae-jJYlr6H1ClM-unsplash e cristofer-jeschke-Ce3XLxac0f4-unsplash]

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità