Tor des Geants e 4K Endurance Trail: si corrono entrambe

Tor des Geants 4K Endurance Trail Valle d'Aosta

E così alla fine ci saranno sia il Tor des Geants che il nuovo 4k Endurance Trail Valle d’Aosta, l’una a distanza di una settimana dall’altra: in Val d’Aosta già la chiamavano “la guerra dei trail” e il punto fermo, dopo mesi di incertezze, trattative, rotture e comunicati stampa, l’ha messo il giudice Umberto Scotti del Tribunale di Torino sezione Imprese che ha stabilito come le due competizioni si possono svolgere “nei tempi e nei modi previsti dalle rispettive organizzazioni”. Ovvero il Tor des Geants dall’11 al 18 settembre 2016 e il 4k Endurance Trail Valle d’Aosta dal 4 al 9 settembre 2016. Sostanzialmente sugli stessi sentieri delle stesse Alte Vie della Val d’Aosta: il Tor con partenza e arrivo a Courmayeur, il 4K con partenza e arrivo a Cogne.

Pubblicità

Le tappe della disputa tra Vda Trailers e Regione Valle d’Aosta

Le prime avvisaglie di attriti all’interno di una macchina organizzativa cresciuta enormemente dalla prima edizione sperimentale del 2009 all’ultima del 2015 si erano avute già a ottobre 2015. In ballo un insieme di fattori: economici, ovvero di contributi erogati dalla Regione ai Vda Trailers ma anche di costo d’iscrizione; di logistica, come l’organizzazione e gestione del tracciato e dei relativi punti di ristoro; e anche di sicurezza, con la Regione Valle d’Aosta che dopo la morte del cinese Yang Yuan nel 2013 e le difficoltà di altre tappe da tregenda nelle edizioni successive, con runner dispersi in alta quota di notte e sotto zero, chiedeva maggior voce in capitolo su questo tema.

Da ottobre 2015 è stato un lungo braccio di ferro tra Vda Trailers e Regione Valle d’Aosta fino alla decisione di quest’ultima, a febbraio 2016, di organizzare un’altra ultra-trail da 350km e 25mila metri di dislivello positivo tra i Quattromila della regione: Monte Bianco, Gran Paradiso, Monte Rosa e Cervino. Contro quella decisione si sono opposti i Vda Trailers parlando di “attività illecita sul piano concorrenziale, idonea a creare confusione tra tutti gli appassionati di trail” e facendo appello al tribunale di Torino.

La decisione del tribunale di Torino sul Tor des Geants e il 4K

Tribunale di Torino che prima ha sospeso l’organizzazione del 4K da parte della Regione Valle d’Aosta e infine nella giornata di lunedì 9 maggio ha dato via libera a entrambe le competizioni. Una decisione salomonica, che non ha risparmiato qualche bacchettata sulle dita sia ai Vda Trailers che alla Regione e che comunque apre a uno scenario totalmente inedito: quello di due ultra-trail, le più dure e lunghe del mondo, sugli stessi sentieri a distanza di una settimana l’una dall’altra.

Cosa succede ora a Tor des Geants e 4K?

Succede che, al netto del fatto che Vda Trailers e Regione Valle d’Aosta hanno 15 giorni di tempo per presentare ricorso contro la decisione del giudice di Torino, i 700 atleti sorteggiati per la partecipazione al Tor des Geants vedono confermata la propria iscrizione costata 550 euro e sono state riaperte le iscrizioni per i 1200 posti disponibili per il 4K. Quello che invece è tutto da capire è come avverrano le rispettive organizzazioni tecniche, attività che comportano i trasporti logistici, l’acquisto di materiale vario, l’allestimento delle basi e punti di controllo e la preparazione dei rifornimenti alimentari oltre a tutti gli aspetti della sicurezza come ambulanze, medici, infermieri, Soccorso Alpino e servizio di elicottero.

C’è un’intera estate di mezzo e siamo sicuri che l’attenzione sulla vicenda non calerà di certo.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità