Covid: un colpo di tosse per scoprire se sei asintomatico

tosse-covid-asintomatici

Basta un colpo di tosse per scoprire persone contagiate da Covid-19 ma asintomatiche. Una importante ricerca del Mit (Massachusetts Institute of Technology) ha portato allo sviluppo di un nuovo modello di intelligenza artificiale in grado di rilevare il virus da un semplice colpo di tosse forzato.
Secondo il team americano, l’intelligenza artificiale può individuare differenze nella tosse che non possono essere ascoltate con l’orecchio umano. Così, se questo sistema di rilevamento può essere incorporato in uno smartphone (in forma di applicazione) e potrebbe diventare uno strumento utile per affrontare la pandemia da coronavirus.

Covid: un colpo di tosse per scoprire se sei asintomatico

Il lavoro del Mit si basa su una ricerca già in atto sul rilevamento dell’Alzheimer attraverso la tosse e la conversazione. L’intelligenza artificiale può captare alcune informazioni semplicemente dalla tosse, come ad esempio il sesso della persona, la lingua madre o anche lo stato emotivo. E le scoperte fatte finora sono state utilizzate per capire se il Covid possa causare cambiamenti anche minuscoli al linguaggio e agli altri rumori che produciamo, come ad esempio un colpo di tosse.
È stata utilizzata una rete neurale nota come ResNet50, addestrata su un migliaio di ore di discorso umano, monitorando un set di dati di parole pronunciate in diversi stati emotivi e un database di colpi di tosse. Lo scopo era quello di individuare i cambiamenti nelle prestazioni polmonari e respiratorie.
Sono state effettuate analisi su circa 2.500 registrazioni di tosse di persone che hanno confermato di avere COVID-19. E l’IA ha identificato correttamente il 97,1% di loro e il 100% dei casi asintomatici. Un risultato impressionante: l’intelligenza artificiale riesce a cogliere le differenze tra tosse sana e tosse malsana in persone asintomatiche. Non basta ancora come metodo di disanosi di Covid ma può essere un sistema di allarme rapido molto utile.
>> LEGGI ANCHE: Gli anticorpi Covid durano 6 mesi, la ricerca su Science

Verso una app che analizza la tosse

“L’efficace implementazione di questo strumento diagnostico di gruppo potrebbe diminuire la diffusione della pandemia se tutti lo utilizzassero prima di andare in classe, in una fabbrica o in un ristorante”, afferma Brian Subirana del Mit, “I suoni del parlare e della tosse sono entrambi influenzati dalle corde vocali e dagli organi circostanti”.
Si tratta anche di un test non invasivo, teoricamente gratuito e veloce, in grado di dirci se dobbiamo isolarci o isolare qualcuno anche se non si manifestano i sintomi classici del Covid.
I ricercatori vogliono testare il sistema su una serie di dati più diversificata e vedere se ci sono altri fattori che hanno determinato questo tasso di rilevamento così alto. Il passo successivo è realizzare una app per smartphone che deve rimanere costantemente attiva (con conseguenti questioni di privacy).
[photo Foto di Anastasia Gepp da Pixabay]

©RIPRODUZIONE RISERVATA