Primavera: tempo di check-up della bici

Dopo tanto inverno ecco il sole e la primavera! In che condizioni sarà la vostra bicicletta, se l’avete lasciata tutto l’inverno ferma in garage? Ecco qualche consiglio per sistemare la vostra due ruote e ripartire con la nuova stagione. Buone pedalate a tutti!

> Leggi anche: Cosa fare in inverno per continuare ad allenarsi in bicicletta

Lavare la bicicletta in primavera

Ragni e ragnatele appesantiscono la vostra bicicletta riducendo il cx del vostro bolide a pedali. Date una prima pulita grossolana con uno straccio inumidito o con uno scopino stile Mary Poppins!

Prima di accendere la canna sarebbe opportuno sgrassare la trasmissione e tutti quei punti neri in cui la polvere si è “ingrugnita” e non si vuole proprio staccare. I lubrificanti tendono ad inglobare terra e sabbia creando un impasto simile alla cartavetrata; sgrassare la catena è fondamentale per ridurne l’usura. Sul mercato ci sono prodotti specifici più o meno aggressivi e dedicati ognuno a componenti specifici (Finish Line per esempio), oppure potete ricorrere al più tradizionale sapone di Marsiglia, applicato con una spugna e un pennello a setole rigide dopo averlo disciolto nell’acqua.

Per il risciacquo è preferibile l’utilizzo di una semplice canna dell’acqua; attenzione a utilizzare le idropulitrici, rimanete sempre a una debita distanza e non insistete con il getto ad alta pressione in tutti quei punti in cui ci sono snodi e movimenti. La terra va asportata, non fatta penetrare nei cuscinetti!

> Leggi anche: Bici in carbonio: ne vale la pena?

Lubrificazione delle parti in movimento della bicicletta

Anche per i lubrificanti esistono prodotti specifici sviluppati appositamente per le biciclette. Nel caso in cui non doveste disporre di tali prodotti, il consiglio è quello di affidarsi a lubrificanti a base neutra: vaselina pura oppure oli siliconici. Diffidate dei lubrificanti universali, rischiano di seccare e danneggiare guarnizioni e cuscinetti.

Cosa occorre lubrificare? Principalmente tutti gli elementi mobili della trasmissione: la catena, gli snodi del cambio e del deragliatore e le “rotelline” del cambio posteriore. In seconda battuta e con un po’ di buona volontà: i perni dei pedali, i cavi dei freni e del cambio, gli steli delle forcelle.

> Leggi anche: Cos’è una bici gravel

Verificare le condizioni degli pneumatici

Se la bicicletta è rimasta ferma per tutto l’inverno è bene dare una controllatina alle ruote per riportarle alla giusta pressione. Prima di sprecare energia dietro ad una pompa conviene, quando ancora sono sgonfie, controllare lo stato di invecchiamento dello pneumatico: se schiacciando con il dito il copertone si formano delle crepe sulle spalle, significa che ormai è “cotto” e va sostituito.

> Leggi anche: Il glossario degli pneumatici da bici

Controllare i freni!

Una piccola prova in cortile vi servirà per verificare la resa dell’impianto frenante e per eliminare quella patina che si forma normalmente sui pattini e i cerchi dopo una lunga inattività. Nel caso in cui la frenata non dovesse migliorare e non fosse pronta e immediata, sarà bene sostituire i pattini o le pastiglie.

> Leggi anche: 10 cose sbagliate da non fare in bicicletta

Provare le luci della bicicletta

Le giornate si stanno allungando, ma è sempre meglio controllare il funzionamento delle vostre luci. Se avete la dinamo nessun problema, in caso contrario cambiate le batterie!

> Leggi anche: Dimagrire pedalando: come perdere peso in bicicletta

Credits: FlickrCC kaktuslampan

ParcoBici
Parliamo, respiriamo e viviamo di bici. Insieme alla Cooperativa Sociale Paso Lavoro, ParcoBici è una ciclofficina punto di incontro di un gruppo di persone che condividono gli stessi valori e la stessa passione, strumento per lo sviluppo di progetti incentrati sulla promozione della mobilità leggera e dei prodotti del territorio.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

One response to “Primavera: tempo di check-up della bici

Comments are closed.